Marc Marquez


Marc Márquez Alenta è un pilota motociclistico spagnolo nato a Cervera, in Catalogna, il 17 Febbraio 1993 e campione del mondo della classe 125 nel 2010 e della classe Moto2 nel 2012. Inizia a correre in moto all'età di 6 anni in motocross e in minimoto, passando poi alle corse in circuito. Esordisce nella classe 125 del Motomondiale nel 2008 con il team Repsol KTM 125 ed il connazionale Esteve Rabat come compagno di squadra: in stagione ottiene un terzo posto in Gran Bretagna chiudendo al 13° posto della classifica piloti dopo aver saltato quattro GP per infortunio.


Nel 2009 è ancora in 125 con il team Red Bull KTM Moto Sport, conquistando un terzo posto in Spagna, due pole position (Francia e Malesia) e terminando la stagione all'8° posto, mentre nel 2010 passa a alla Derbi RSA 125 con il team Red Bull Ajo Motorsport e vince il titolo conquistando 10 vittorie (la prima al Mugello), 2 terzi posti e 12 pole positions imponendosi sui connazionali Nicolas Terol e Pol Espargarò.


Nel 2011 passa in Moto2 con il team CatalunyaCaixa Repsol con la Suter: dopo aver raccolto zero punti nelle prime tre gare (frutto di altrettante cadute), Marquez coglie la sua prima vittoria in Francia nel quarto round iniziando una strepitosa rimonta che lo vedrà raccogliere altre 6 vittorie, 3 secondi posti ed un terzo posto, ma è costretto a saltare gli ultimi 2 GP della stagione a causa di dolori e problemi alla vista rimediati in una caduta nelle prove libere del GP della Malesia. Termina la stagione al 2° posto dietro al tedesco Stefan Bradl, ma il titolo non gli sfugge l'anno successivo, che chiude con 9 vittorie (l'ultima delle quali a Valencia dopo una spettacolare rimonta dall'ultimo posto in griglia, da dove era partito a causa di una penalità) e altri 5 podi precedendo Pol Espargarò ed Andrea Iannone.


Nel 2013 l'approdo in MotoGP con il team ufficiale Honda Repsol, dove si impone da subito come uno dei piloti più veloci conquistando il terzo posto nella gara di apertura in Qatar e conquistando la prima vittoria e la prima pole già alla seconda gara, al Circuito della Americhe di Austin, in Texas, diventando il più giovane pilota nella storia del Motomondiale a conquistare una vittoria nella classe regina all'età di 20 anni, 5 mesi e 3 giorni, battendo il record del fenomeno americano Freddie Spencer che resisteva da 31 anni.

MotoGP: la musica non cambia, ancora Marquez!

Marquez, ennesima conferma. Sfortuna per Yamaha. Rossi illude. Dovi 7° a 15 secondi Continua...

Ducati cerca Marquez? Ciabatti: "Non è facile..."

Il DS di Ducati Corse ammette: "Marc piace a tutti, anche a noi. Ma Honda lo sa che lui fa la differenza..." Continua...

MotoGP Motegi, Marc Marquez: "Non è stata una vittoria facile"

Il talento di Cervera ha dominato tutta la gara andando a prendersi il 10° successo stagionale Continua...

Video: Marquez finisce la benzina subito dopo il traguardo

Lo spagnolo ha tagliato il traguardo in prima posizione ma non è riuscito a finire il giro d'onore: la sua RC213V si è... Continua...

MotoGP: Honda agguanta il 25° titolo costruttori nella Classe Regina [Video]

La vittoria di Marquez a Motegi ha regalato all'Ala Dorata anche il suo 25° titolo mondiale costruttori tra 500 e... Continua...

MotoGP 2019, il grido del “cannibale”

Inarrivabile Marquez, super Quartararo, Dovi in difesa salva le Rosse. Rossi out Continua...

MotoGP Giappone: Marquez vince a casa della Honda

Lo spagnolo si prende la decima vittoria stagionale davanti a Fabio Quartararo e Andrea Dovizioso. Caduto Rossi Continua...

Gran Premio del Giappone: Alex Rins scende in pista con un casco celebrativo

Lo spagnolo della Suzuki non è il solo ad aver portato a Motegi un casco celebrativo: a fargli compagnia c'è anche... Continua...

MotoGP, Marc Marquez firma a Motegi la novantesima pole

A Motegi lo spagnolo ha messo il suo sigillo sulla decima pole stagionale, che è anche la novantesima in carriera Continua...

MotoGP qualifiche: Marquez “brucia” le tre Yamaha di Morbidelli, Quartararo, Vinales. Rosse, terza fila. Rossi 10°

Marquez fa la differenza. Tre Yamaha dietro il "cannibale". Sorpresa Morbidelli, conferme di Quartararo e Vinales.... Continua...