Marc Marquez e l'incubo della terza operazione: probabile trapianto osseo. A rischio anche il 2021?

Se effettivamente fosse necessaria una terza operazione, Marc Marquez potrebbe saltare i test pre-stagionali di febbraio e anche i primi GP della stagione 2021

Cominciò tutto con la caduta a Jerez per Marc Marquez, nel luglio 2020, dopo la rimonta incredibile fatta durante il Gran Premio spagnolo. Oggi, a distanza di 4 mesi e dopo una intera stagione di MotoGP saltata, per il pilota Honda si parla di una possibile terza operazione.

Si capì immediatamente che far tornare Marquez in pista dopo appena una settimana dall'incidente e a 5 giorni dalla prima operazionefu un grave errore da parte di medici (o forse fu colpa dei vertici di HRC?): ciò portò ad una seconda operazione, necessaria a sostituire la piastra di sostegno all'omero danneggiata durante i primi giri in pista.

Inoltre, la doppia operazione, che ha portato i medici a praticare diversi fori sull'omero (indebolendo l'osso), e gli esercizi in palestra mirati a rinforzare le fibre muscolari, non avrebbero aiutato a recuperare.

Dopo aver rinunciato al ritorno in pista per il finale di stagione, il "marziano" ha dato l'addio definitivo al 2020, ma, a questo punto, è a rischio anche la stagione 2021: secondo il sito The-Race.com, l'omero del pilota spagnolo necessiterebbe di tempi molto lunghi per guarire, probabilmente di una nuova placca di rinforzo e, addirittura, di un trapianto osseo.

Se effettivamente fosse necessaria una terza operazione, Marc Marquez potrebbe saltare i test pre-stagionali di febbraio e anche i primi GP della stagione 2021. Secondo le voci circolanti, il braccio dovrebbe rimanere immobilizzato per circa 12 settimane, prima di cominciare la riabilitazione vera e propria.

Honda, dunque, in questo caso, potrebbe essere costretta a cercare un eventuale sostituto per la prossima stagione: con Cal Crutchlow verso Yamaha, per ricoprire il ruolo di tester, il nome più accreditato sul web è quello di Andrea Dovizioso. Il forlivese, fresco di divorzio con Ducati, sarebbe ancora alla ricerca di una sella per la stagione 2021 e starebbe, addirittura, pensando ad un anno sabbatico.

Nel frattempo, però, Dovi ha già smentito le voci circolanti sul web, sempre più convinto che l'anno sabbatico sia la scelta giusta.

Fonte: The-Race.com

  • shares
  • Mail