Marquez: "Voglio vincere, non importa con chi"

L'iridato della MotoGP commenta il nuovo accordo di 4 anni con Honda: "Cambiare per dimostrare di essere il migliore? Non mi interessa..."

Il Campione del Mondo della MotoGP Marc Marquez ha stupito un po' tutti questa settimana annunciando il rinnovo del contratto con HRC (Honda Racing Corporation) per la durata di 4 anni, una scadenza ben più lunga dei canonici accordi biennali che sembrano essere ormai diventati la norma per la Premier Class degli ultimi anni.

Il 27enne asso catalano si è così legato al colosso nipponico fino alla fine del 2024, quando avrà 32 anni, una mossa che forse prelude a un'intera carriera da pilota Honda per la disperazione di chi aveva ipotizzato di metterlo sotto contratto ben prima, Ducati e KTM in primis.

Marquez è al momento a Losail per partecipare all'ultima "tre-giorni" di test pre-stagionali della MotoGP, e questo gli ha permesso di rilasciare un primo commento alla stampa sul suo recentissimo rinnovo:

"Prima di tutto, devo dire che sono molto felice. Ovviamente non mi aspettavo di rinnovare con Honda per quattro anni, nessuno se lo aspettava, ma abbiamo avuto delle lunghe conversazioni a riguardo."

" Io cerco sempre di seguire il mio cuore, e il mio cuore diceva Honda: è il produttore che mi ha dato l'opportunità di diventare un pilota della MotoGP nel 2013, di far parte del team Repsol Honda come avevo sempre sognato, e finora abbiamo fatto sette anni insieme in cui abbiamo vinto il titolo in 6 occasioni"

"Questo tipo di contratto dà sia a me che a loro una sicurezza speciale. Penso sia la prima volta nella storia che è stato fatto un contratto di quattro anni. Un anno fa pensavo a un contratto di due anni. L'idea è venuta da HRC, e mi sono detto: 'Perché no?' Abbiamo iniziato a parlarne, in particolare per quanto riguarda la parte tecnica, perché si tratta di altri 5 anni incluso questo, che sono molto lunghi e io voglio essere tranquillo, ma Honda e HRC sono il meglio per questo aspetto."

"Cambiare per cercare di dimostrare di essere il migliore? Non mi interessa molto. Io seguo il mio istinto e quello che voglio fare. Non mi importa come o con chi. Io voglio vincere: è questo l'obiettivo principale! Voglio il miglior progetto per raggiungere i miei obiettivi, e questo per me è la Honda. Ci sono state molte leggende in passato che hanno corso sempre con la stessa marca senza problemi".

  • shares
  • Mail