MotoGP, Marc Marquez non tornerà in pista prima di due o tre mesi: il comunicato di Honda

Honda ha fatto sapere, tramite un comunicato, che Marc Marquez non tornerà in pista prima di due o tre mesi. Lo scopo è evitare di correre ulteriori rischi

Stagione compromessa per Marc Marquez, ma questo lo avevamo già intuito, considerata la gravità dell'incidente e la doppia operazione subita all'omero. La novità di ieri, però, è che Honda, attraverso un comunicato, ha fatto sapere che lo spagnolo non tornerà in pista prima di due o tre mesi.

Dopo la caduta a Jerez, primo Gran Premio della stagione e in seguito alla pazzesca rimonta che lo ha visto protagonista, MM93 era stato operato al braccio destro ed era immediatamente tornato in pista la settimana successiva. Purtroppo, però, questa forzatura ha causato la rottura della placca di sostegno, costringendo i medici ad una seconda operazione.

Adesso, però, un'altra brutta notizia: il marziano salterà il doppio appuntamento di Misano di settembre, ma anche le altre gare successive. Lo scopo è evitare di correre ulteriori rischi, simili a quelli già corsi dopo la prima operazione. Insomma, forse la fretta di riportare in pista il campione spagnolo non ha pagato.

Nel frattempo, il manager del pilota spagnolo lo difende ai microfoni di Sky Sport: "non è stupido, ha seguito i medici"


Il comunicato di Honda HRC


"Marc Marquez proseguirà con il suo recupero nelle prossime settimane. Il campione del mondo, insieme alla HRC, ha ascoltato e confrontato il parere di diversi specialisti riguardo l’infortunio all’omero del braccio destro, subito lo scorso 19 luglio durante il GP di Spagna.

Insieme è stato deciso di modificare il piano di recupero. L’obiettivo sia di Marquez sia della Honda è di ritornare in pista quando il braccio di Marc sarà completamente recuperato dal serio infortunio subito a Jerez. Si stima che serviranno tra i due e i tre mesi prima che Marquez possa tornare in sella alla sua RC213V.

La HRC non ha stabilito un Gran Premio per il ritorno in pista del campione del mondo e continuerà a fornire aggiornamenti sul recupero di Marc".

  • shares
  • Mail