MotoGP: HRC lancia il team ufficiale per il 2021

Lo squadrone ufficiale Honda a caccia di rilancio nel 2021 con il nuovo acquisto Pol Espargarò, con Marc Marquez che salterà il test in Qatar…

Honda Racing Corporation (HRC) ha presentato ufficialmente questa mattina il team Repsol Honda MotoGP del 2021, emanazione factory del colosso nipponico nella Premier Class del Motomondiale ma reduce da un 2020 assolutamente disastroso per via dello sciagurato infortunio di Marc Marquez.

Dopo anni di dominio quasi incontrastato, il fuoriclasse spagnolo è infatti incappato in un infortunio all’inizio della scorsa stagione che lo ha tenuto lontano dai GP per tutto il resto dell’anno scorso e anche per l’inizio di quello in corso, privando il team e la fabbrica del loro punto di riferimento. Il perdurare di questa situazione ha poi convinto i vertici di HRC a “parcheggiare” il giovane Alex Marquez nel team LCR per  andare a ingaggiare il più affidabile e navigato Pol Espargarò, che ha così chiuso senza vittorie i suoi 4 anni in KTM.

Come ormai consuetudine in questi tempi di pandemia da Coronavirus, tutta la presentazione si è svolta “virtualmente” tramite i canali social ufficiali della squadra, con interventi pre-registrati da parte dei piloti e delle figure chiave all’interno della squadra.

Anche Marc Marquez ha partecipato, ma senza dichiarare esplicitamente quando rientrerà in pista. Le complicazioni dei problemi al braccio fratturato hanno costretto lo spagnolo a sottoporsi a ben tre operazioni chirurgiche. Durante l’ultima di queste, lo scorso Dicembre, è stata inoltre rilevata un’infezione che ha rallentato ulteriormente i tempi, anche se i medici continuano a giudicare positivamente il recupero del campione catalano.

L’ormai iconica livrea della RC213V ufficiale non sembra presentare grosse variazioni sul tema rispetto agli ultimi anni, quasi a ribadire la forza dell’alleanza tra Honda e il title sponsor Repsol che ormai dura da più di un quarto di secolo. Ben poco però è trapelato in riferimento alle eventuali novità tecniche del prototipo 2021.

Il team Repsol Honda si recherà presto in Qatar per l’unico appuntamento della pre-season del 2021, in programma per il 6-7 Marzo a Losail, con Pol Espargaro che avrà così il suo primo autentico assaggio della Honda RC213V in pista. Marc Marquez però non ci sarà…

Marc Marquez: “Non so dire quando tornerò in MotoGP”

 

Come detto, Marc Marquez ha per ora già escluso la sua partecipazione all’unico test invernale previsto per quest’anno, ma non ha ancora escluso la possibilità di poter tornare in sella per il primo GP dell’anno, in programma sempre in Qatar il weekend del 28 Marzo:

“Procedo passo-dopo-passo, mi sento molto meglio ora e il recupero sta andando bene. Tutte le volte che sono andato dal dottore ho ricevuto buone notizie e questo è molto importante perché l’anno scorso è stato davvero lungo e difficile per me.”

“Ora stiamo solo seguendo i segnali del mio corpo, con il fisioterapista e con i medici, aumentando il lavoro che faccio a casa. Ma né io, nè i dottori sappiamo quando sarò pronto per tornare. Tuttavia, la cosa più importante al momento è che mi sento meglio dopo ogni settimana che passa.”

 

 

“Ho passato 10 mesi senza moto e la prima volta che guiderò di nuovo in MotoGP non sarò al 100%, perché una cosa è essere al 100% sul lato osseo, un’altra è essere al 100% per quanto riguarda i muscoli e tutto il resto. Vedremo se ci vorrà una gara, o due gare, o mezza stagione per tornare lo stesso Marc di prima.”

“Ma io sono ottimista e voglio tornare in sella il prima possibile, anche se non so dire esattamente quando questo accadrà. Mi manca la squadra, le corse, l’adrenalina, pure i giornalisti… mi manca tutto!”

 

 

Pol Espargarò: “Sono in Honda per lottare al vertice”

 

Pol Espargarò è comprensibilmente felice e onorato di entrare a far parte del super-titolato team Honda, un’autentica svolta nella carriera del 29enne spagnolo che potrebbe portarlo a conseguire la tanto sospirata prima vittoria in MotoGP:

 

“Il percorso si avvicinamento a questa stagione è stato uno dei più emozionanti della mia carriera. Per certi versi è stato come aspettare la mia prima stagione o il mio debutto in MotoGP. Guidare per il team Repsol Honda il sogno di ogni pilota, un qualcosa di cui essere veramente orgogliosi.”

“Ci sono arrivato per gradi, prima ospitando la moto a casa mia ed ora, finalmente, con indosso la tuta con i colori ufficiali. Il passo finale sarà guidare la RC213V per la prima volta in Qatar, e tutta questa eccitazione mi sta motivando ad allenarmi al massimo, per essere nelle migliori condizioni possibili per il Mondiale 2021.”

 

“Io sono qui per avere successo e lottare al vertice: è questo il mio obiettivo per il 2021!”

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →