Harley-Davidson svela Pan America: caratteristiche, versioni e prezzi

Ci aveva stupiti già ad Eicma 2019. Oggi, Harley-Davidson Pan America è realtà. Scopriamo la prima maxi enduro del marchio americano.

Harley-Davidson ha appena svelato la nuova Pan America. L’abbiamo vista durante l’edizione 2019 di Eicma, l’ultima svolta, ma solo in formato concept. Oggi Pan America è realtà e segna una svolta per il brand.

Dopo la prima moto elettrica (LiveWire), il marchio di Milwaukee tira fuori dal cilindro una maxi enduro, in pieno stile Harley. Pan America è imponente, esagerata, e prova ad attrarre quei motociclisti che, fino ad ora, non hanno considerato la conversione al marchio americano.

Il marchio, nel tempo, si è ritrovato con una clientela sempre più avanti con l’età, segno che la nuova generazione non è mai rimasta affascinata dalle creature di Milwaukee. Per questo motivo, stiamo assistendo al cambiamento di rotta della Casa.

Pan America

È la prima maxi enduro del brand americano, un veicolo che appare subito robusto e potente. Pan America è progettata per alimentare lo spirito d’avventura, con tutta la tecnologia necessaria a governare una moto di questa stazza e potenza.

Harley ha declinato la nuova arrivata in Pan America 1250 e Pan America 1250 Special. Entrambe sono accomunate dal particolare design e dalle caratteristiche premium.

“Sin dalla sua fondazione, più di un secolo fa, quando molte strade erano poco più che sentieri sterrati, Harley-Davidson è stata sinonimo di avventura. Quindi sono molto orgoglioso di presentare Pan America come la prima moto da turismo d’avventura progettata e costruita in America” – ha dichiarato Jochen Zeitz, presidente, presidente e CEO di Harley-Davidson.

“I modelli Pan America emanano quello spirito di avventura, condiviso oggi dai motociclisti degli Stati Uniti, ma non solo” – ha dichiarato l’ambasciatore del marchio, Jason Momoa.

Il motore

I modelli Pan America 1250 e Pan America 1250 Special sono alimentati dal nuovo motore Revolution Max 1250 da 150 cv di potenza a 8.750 giri/min. Si tratta di un V-Twin di 60° da 1.250 cc raffreddato a liquido e progettato per offrire grande coppia (127 Nm a 6.750 giri/min).

Per ridurre il più possibile il peso complessivo della moto (Pan America 1250 242 kg / Pan America 1250 Special 253 kg, peso comprensivo di liquidi), il motore Revolution Max è integrato nel veicolo come elemento portante del telaio.

La ciclistica

Il telaio che sostiene questa mastodontica maxi enduro è un tubolare in alluminio. Struttura inedita per la Casa di Milwaukee. La stessa struttura è stata utilizzata per il telaietto posteriore. Il forcellone è ricavato da un pezzo unico ed è realizzato in alluminio.

La forcella è a steli rovesciati da 47 mm di diametro, con possibilità di regolazione in compressione, estensione e precarico e una escursione di 190 mm. Sulla versione Special troviamo delle sospensioni anteriori e posteriori semi-attive regolabili elettronicamente.

L’impianto frenante è fornito da Brembo: sull’anteriore troviamo due pinze ad attacco radiale con dischi da 320 mm. Disco singolo da 280 mm al posteriore. La ruota anteriore è da 19″, mentre la posteriore è da 17″ su entrambe le versioni.

Dotazione tecnologica

Tecnologicamente avanzata, Pan America può vantare cinque riding mode (road, sport, rain, offroad e offroad plus) per adattare l’erogazione al proprio stile di guida e alle proprie esigenze. Non mancano, poi, ABS e Traction Control entrambi Cornering.

È una novità nel settore quella dell’ARH, ovvero, l’Adaptive Ride Height. Si tratta di un sistema che regola l’altezza della moto quando questa è ferma, per facilitare la gestione in manovra. La moto torna ad altezza normale quando è in marcia. La sella può variare di altezza, passando dai 77 cm agli 85 cm da terra.

La strumentazione si affida ad un display TFT a colori da 6,8″ dotato di touchscreen e H-D Connect. Ancora sulla Special, è possibile scegliere i fari adattivi.

Versioni e prezzi

Harley-Davidson Pan America è disponibile, come già detto, in due versioni. I prezzi non sono stati rilasciati direttamente dalla Casa madre, ma sono circolanti sul web e sembrano essere anche molto interessanti. Il prezzo della standard dovrebbe essere di 16.500 euro chiavi in mano.

Servono, invece, 18.700 euro per la versione Special. Questa comprende, oltre alle già citate sospensioni semi-attive, anche il sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici, le manopole riscaldate, il cavalletto centrale e il paramotore. Optional il faro anteriore adattivo e i cerchi a raggi in alluminio.

I Video di Motoblog

Ultime notizie su Harley-Davidson

Tutte le novità Harley Davidson. Sportste, Softail, Dyna, Touring e tutti i modelli storici, collezionismo, foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime.

Tutto su Harley-Davidson →