Ducati SuperSport 950, la prova in pista a Vallelunga (VIDEO)

Una sportiva comoda con cui potersi divertire tutti i giorni su strada può diventare anche la perfetta compagna dei track day in pista

Sportiva si, ma comoda. La Ducati SuperSport 950 fa parte di quella categoria che nel nostro mercato può considerarsi di nicchia. È una Sport-Tourer, perché ha i semimanubri e la carena, proprio come le sportive, ma non è scomoda e nemmeno troppo potente, proprio come le moto dalla vocazione un po’ turistica. Va bene per il commuting urbano, benissimo per i passi di montagna e, con il setting giusto, anche per un track day in pista. Ne abbiamo infatti testato le performance sul circuito di Vallelunga, scoprendo un lato racing che probabilmente non ci aspettavamo così marcato. Ma andiamo con ordine.

1

Ducati SuperSport 950: com’è fatta

Per il 2021 si è aggiornata dentro e fuori sposando in modo sempre più marcato il design della Panigale V4. Il proiettore full-LED dotato di DRL richiama infatti proprio la firma luminosa delle carenate di Borgo Panigale. Le carene sono state ridisegnate e fanno da abito al telaio a traliccio fissato al motore (che funge da elemento portante). al forcellone monobraccio e a un pacchetto sospensioni di assoluto rilievo. Sulla versione standard troviamo infatti una forcella Marzocchi completamente regolabile con steli da 43 mm di diametro e un mono Sachs regolabile, mentre sulla S sono montate sospensioni Öhlins completamente regolabili, oltre alla tinta Bianca e alla cover sella passeggero.

Completano il quadro manubri rialzati, sella rivista per massimizzare al massimo il comfort, cerchi a tre razze in alluminio, impianto frenante Brembo con doppio disco da 320 mm, Pirelli Diablo Rosso 3 e un peso a secco di 184 kg. Ricco, sempre di più, il pacchetto elettronico gestito dalla piattaforma inerziale a 6 assi di Bosch, in grado di rilevare istantaneamente angolo di rollio, di imbardata e di beccheggio della moto nello spazio. Il pacchetto elettronico è costituito da: ABS Cornering Bosch, Ducati Traction Control (DTC) EVO, Ducati Quick Shift (DQS) up/down EVO disponibile su tutte le versioni, e Ducati Wheelie Control (DWC) EVO, una novità su questo modello che ne segna l’indole sportiva.

La regolazione dei settaggi elettronici avviene tramite il menu del nuovo display full-TFT da 4,3’’ con grafica ed interfaccia ispirate a quella della famiglia Panigale. Il motore è il bicilindrico Ducati Testastretta che, adesso, rispetta l’omologazione Euro 5. La potenza massima è di 110 CV a 9.000 giri/minuto, mentre la coppia è di 93 Nm a 6.500 giri/minuto. E la frizione a bagno d’olio è ora azionata dal nuovo comando idraulico con pompa radiale autospurgante dotata di leva regolabile.

Ducati SuperSport 950: come va in pista

Una moto come la SuperSport 950 viene considerata a tutti gli effetti una moto stradale. E molto probabilmente chi la compra non lo fa con l’intenzione di portarla in pista, se non in maniera assolutamente occasionale. Tutto comprensibile, ci mancherebbe altro. Tuttavia, la versione S mette sul piatto una sportività molto più accentuata di quanto si possa immaginare, a tal punto da stupirci notevolmente sul circuito di Vallelunga, dove abbiamo avuto la possibilità di provarla.

Dunque, si è rivelata una moto performante, molto efficace nella guida tra i cordoli, comoda e gestibile. Perché la posizione di guida non è troppo caricata in avanti, perché i 110 CV permettono al pilota di sfruttare tutto il motore non avendo mai la sensazione di essere catapultato in un’altra dimensione nei rettilinei. E soprattutto perché la moto lascia il tempo a chi guida di ragionare, di concentrarsi sulla posizione di guida, di studiare le linee migliori: insomma, di godersela. E di migliorare. Perché si va forte, ma non troppo.

Quindi, la SuperSport può essere il veicolo perfetto da utilizzare nel quotidiano e sulle strade ricche di curve, ma allo stesso tempo può fare al caso di chi ha voglia di avvicinarsi alla pista e vuole farlo in modo graduale, imparando a girare senza bruciare i tempi per poi passare ad una sportiva vera quando gli aspetti tecnici più importanti sono diventati automatismi. Insomma, è una moto che in pista diverte tantissimo. Il motore ha un’ottima spinta ai medi, e permette di uscire forte anche con una marcia in più. La frenata è straordinaria e anche il bilanciamento del setting (che i tecnici Ducati hanno regolato appositamente per la pista) funziona alla grande.

Bisogna ovviamente fare i conti con le pedane “stradali” e cercare la posizione giusta dello stivale per non farlo strusciare subito in piega. E poi c’è un pacchetto elettronico molto ricco, forse fin troppo, che permette di regolare al meglio tutti i parametri di guida. Insomma, una perfetta “via di mezzo”.

Ducati SuperSport 950: prezzi e disponibilità

La SuperSport 950 è disponibile anche in versione depotenziata per i possessori di patente A2. In Italia, per incentivare l’ingresso dei giovani appassionati al mondo delle due ruote, Ducati offre un’agevolazione di 1.000 euro sul prezzo di listino per tutte le Rosse di Borgo Panigale a 35 kW. I prezzi partono da 13.890 euro per la versione “base” e da 15.590 euro per la S. Ampio, come di consueto, il catalogo accessori che permette di personalizzare al massimo la moto, ma ancor più interessante è il doppio pacchetto Sport e Touring, pensato per esaltare un aspetto o l’altro della SuperSport 950.

Ultime notizie su Ducati

Tutte le novità Ducati. 1198, 848, Multistrada 1200, Monster, con le ultime foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, modelli storici e d'epoca, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime

Tutto su Ducati →