Voge Valico 500 e Trofeo 500: la prova su strada

Ecco come sono fatte e come vanno le due punte di diamante di Voge: una piccola adventure e una modern classic media

In occasione della interessante visita presso il Polo tecnico di Padana Sviluppo Spadi cui vi abbiamo raccontato tutto in questo articolo – abbiamo avuto modo anche di provare due modelli molto interessanti della gamma Voge. Nello specifico siamo montati in sella alla Voge Valico 500, una adventure medio-piccola, pensata per il motociclista che vuole avvicinarsi al mondo delle crossover utilizzando una moto facile, versatile, dalla buona dotazione, divertente ed economica. E abbiamo anche percorso un po’ di km in sella alla nuovissima Trofeo 500, modern-classic stilosa e performante pensata per chi non vuole passare inosservato e cerca una moto pratica ed accessibile con cui godersi la strada. Dunque, andiamo a vedere insieme come sono fatte nel dettaglio e come vanno.

Voge Valico 500DS: com’è fatta e come va

Fornita con un accattivante set di Valigie Tourer in alluminio dall’ottima qualità percepita, la Voge Valico 500DS è una crossover media spinta dal bicilindrico 4 tempi DOHC Euro5 da 47 CV a 8.500 giri/min e 44,5 Nm a 7.000 giri/min. Raggiunge una velocità massima di 160 km/h e percorre 26 km/l, con emissioni di CO2 pari a 89 g/km (pesa 193 kg a secco). La ciclistica è affidata a un telaio di acciaio alto resistenziale e a un sistema sospensivo costituito da una forcella Kayaba upside-down di diametro 41 mm con escursione di 156 mm e da un mono con precarico regolabile e con escursione di 61 mm.

L’impianto frenante è Nissin con nuovi doppi dischi flottanti di diametro 298 mm all’anteriore e con disco singolo fisso di diametro 240 mm al posteriore, con sistema ABS Bosch a doppio canale. Sui cerchi in lega leggera multirazze sono montati pneumatici Pirelli Angel GT da 120/70-17” all’ anteriore e 160/60-17”al posteriore. La dotazione prevede cavalletto centrale, parabrezza regolabile e strumentazione TFT con Bluetooth. Su strada la Valico 500 è una moto facile, agile, maneggevole. Va bene per il motociclista che proviene da cilindrate inferiori e vuole fare un upgrade senza svenarsi (sotto tutti i punti di vista), ma volendo può fare anche al caso di un motociclista navigato (ma consapevole) che cerca una moto pratica con cui fare un po’ tutto senza troppo impegno.

Ha un motore che fa benissimo il suo lavoro, nonostante un inevitabile (ma non troppo accentuato) on-off nell’apri e chiudi, offrendo le giuste performance con linearità ed efficacia. Bene freni e cambio manuale e buono anche il feeling offerto dalla ciclistica su strada, con un’impostazione confortevole che permette però un uso a 360 gradi in modo equilibrato. Comoda la posizione di guida e molto ben fatto il display della strumentazione. Insomma, è una moto semplice, senza fronzoli, ma capace di cavarsela bene in tutte le situazioni. E poi costa meno di un maxi-scooter. È disponibile in due tinte – Sparkling Black e Matt Grey – al prezzo di listino di € 6.190,00 f.c., ora in promozione a € 5.890,00; inoltre fino al 30 Giugno VOGE regala il set borse originale dal valore commerciale di € 1.300,00.

Voge Trofeo 500AC: com’è fatta e come va

La Voge Trofeo 500AC condivide con la Valico il bicilindrico da 47 CV, ma ha un’impostazione completamente diversa. È una naked classica dal design moderno e retrò allo stesso tempo. Spicca per le linee filanti e leggere, la sella bassa, il doppio disco all’anteriore, la coda snella con il portatarga sulla ruota e i pneumatici Pirelli Angel GT su cerchi da 17”. Anch’essa utilizza una strumentazione digitale con tecnologia TFT con Bluetooth integrato.

Ha un peso contenuto (185 Kg), un serbatoio da 19 litri e percorre in media 24 km/l con emissioni di CO2 pari a 95 g/km, raggiungendo una velocità massima di 160 km/h. La ciclistica è affidata a un telaio in tubi di acciaio alto resistenziale, a una forcella Kayaba upside-down da 41 mm con escursione di 128 mm e a un mono con precarico regolabile al posteriore ed escursione di 57 mm. La frenata con sistema ABS a doppio canale è affidata, appunto, a un impianto Nissin a doppio disco di diametro 298 mm all’anteriore e a disco singolo di diametro 240 mm al posteriore.

In sella, rispetto alla Valico, i quasi 10 kg in meno si fanno sentire. La moto è più scattante, più brillante e ha un’impostazione di guida più sportiva, con il busto leggermente inclinato in avanti e un feeling maggiore con l’avantreno. Frena bene, ha un buon cambio e accelera con vigore (senza ovviamente mai spaventare anche il pilota meno esperto). È agile, facile e divertente. Ha una taratura delle sospensioni meno morbida della Valico, ma resta comunque confortevole in tutte le condizioni di guida. E, come per la Valico, il discorso qualità/prezzo è assolutamente da tenere in considerazione. La moto è disponibile presso i rivenditori al prezzo di listino di € 6.290,00 f.c. nei colori Carbon Black e Matt Grey.

 

Ultime notizie su Prove moto

Le prove su strada di Motoblog

Tutto su Prove moto →