Honda NT1100, la prova su strada

Confortevole, potente e dall’ottima dotazione. È una tourer completa e conserve anche quella versatilità che serve nel quotidiano

La nuova Honda NT1100 è una touring che coniuga prestazioni, maneggevolezza e comfort di viaggio. Nasce sulla base della apprezzatissima Africa Twin, da cui prende in prestito il bicilindrico da 102 CV e il telaio. È pensata per macinare tanti km (da soli o in coppia) e offre una dotazione di serie molto ricca, che comprende tra le altre cose anche la connettività Android Auto ed Apple CarPlay. L’abbiamo provata per voi sulle strade della Spagna alla ricerca di pregi e difetti.

Honda NT1100: com’è fatta

Lo stile della nuova Honda NT1100 è molto ricercato, merito della talentuosa matita del designer italiano Maurizio Carbonara che non molto tempo fa ha dato vita all’X-ADV (e all’Africa Twin). Non è un caso, infatti, che nella parte anteriore i due veicoli presentino delle somiglianze, soprattutto per quel che riguarda il gruppo ottico, dotato di luci full-LED con sistema DRL automatico. Pratico e comodo è anche il parabrezza regolabile in 5 posizioni (escursione 164 mm) con deflettori sul cupolino e sulla carena che ottimizzano il riparo aerodinamico. A sottolineare la vocazione touring di questa moto ci pensano anche le valigie laterali, le manopole riscaldabili, il cavalletto centrale, il cruise control e le USB e ACC, tutto di serie.

La strumentazione, invece, prevede un touch screen TFT a colori da 6,5” dotato, appunto, di connettività Apple CarPlay®, Android Auto® e Bluetooth®. Il telaio è un semi-doppia culla in acciaio, con telaietto reggisella in alluminio, associato a sospensioni ad escursione maggiorata (150 mm), con forcella Showa SFF-BP e mono posteriore, entrambi regolabili nel precarico molla (idraulico, con pomello, al posteriore). La sella è posta a 820 mm da terra, mentre l’impianto frenante si avvale di pinze ad attacco radiale a 4 pistoncini su dischi di 310 mm all’avantreno, con pneumatici 120/70-17” e 180/55-17”. Come anticipato, a spingere la ‘touring-crossover’ NT1100 ci pensa il motore bicilindrico parallelo SOHC a 8 valvole da 1.084 cc della CRF1100L Africa Twin, da 102 CV a 7.250 giri/min e 104 Nm a 6.250 giri/min.

Si caratterizza per la fasatura a 270° dell’albero motore e l’accensione a scoppi irregolari. Il consumo medio si attesta sui 20 km/l, con un’autonomia di 400 km grazie al serbatoio da 20 litri. Infine, la dotazione elettronica comprende il comando del gas Throttle by Wire con 3 Riding Mode preimpostati (TOUR, URBAN, RAIN) e 2 completamente personalizzabili, compresi i livelli del controllo di trazione HSTC e dell’antiwheelie, ed è disponibile anche la versione con cambio DCT. Il peso con il pieno di benzina è di 238 kg per la versione con cambio manuale e 248 kg per la versione con cambio DCT.

Honda NT1100: come va

Se siete affascinati dall’Africa Twin e già vi immaginate in giro per l’Europa in moto, magari con la vostra compagna, ma siete abbastanza sicuri di non voler mettere le ruote in fuoristrada, allora la NT1100 fa sicuramente al vostro caso. È una viaggiatrice perfetta, capace di offrire gran comfort in tutte le situazioni. È ben bilanciata e ha sterzo, così da poter essere usata anche quotidianamente nel tragitto casa-lavoro. Ha una buona ciclistica e un motore molto brillante, per accontentare i motociclisti del weekend. Ma anche un’ottima protezione aerodinamica (con deflettori sopra e sotto) alle velocità autostradali, una sella ampia e comoda e valigie laterali di serie, che fanno di lei una moto pronta per partire.

Insomma, ha tutto ciò che serve a una tourer, con il vantaggio di conservare quella dose fondamentale di versatilità e maneggevolezza per l’utilizzo quotidiano. In città se la cava bene, gli ingombri non sono elevati e il DCT rende la guida piacevole. Quando si abbandonano le mura urbane e ci si fionda sui passi di montagna però tira fuori un bel carattere, con un motore sempre pronto e vigoroso e un assetto che privilegia ovviamente il comfort ma che non la rende nervosa se si alza un po’ il ritmo. È sempre sincera, precisa, stabile, con il cambio a doppia frizione che svolge sempre un ottimo lavoro.

L’elettronica non manca affatto e tra le mappe presenti e quelle personalizzabili ci si può praticamente cucire addosso la moto che si vuole in funzione del tipo di guida e di percorso. La frenata è molto efficace, nonostante l’attacco non sia aggressivo. Passando invece ai difetti, non ho riscontrato particolari criticità. Si avvertono solo un po’ di vibrazioni su manubrio e pedane intorno ai 4.000 giri/min, ma trovare un bicilindrico che non le generi è quasi impossibile. E poi, se vogliamo, il blocchetto presente sul manubrio sinistro è molto ricco di pulsanti e può mandare un po’ in crisi all’inizio; ma anche in questo caso non parliamo di difetti, perché basta semplicemente farci l’abitudine.

Honda NT1100: colori, prezzi e disponibilità

La nuova Honda NT1100 sarà disponibile nelle concessionarie a partire da gennaio 2022 in tre varianti cromatiche – Matte Iridium Grey Metallic, Pearl Glare White e Graphite Black – al prezzo di 14.290 euro in versione manuale e di 15.290 in versione DCT. Ma per tutti coloro che prenotano entro l’11 dicembre sono compresi nel prezzo i primi due tagliandi.

 

Ultime notizie su Honda

News e anteprime delle moto Honda. CBR1000RR, Hornet, VFR1200F, CBR600RR e tutti i modelli storici, collezionismo, foto spia, concept, prezzi, prestazioni, schede tecniche, prove su strada, presentazioni, commenti e anteprime.

Tutto su Honda →