Valentino Rossi

Valentino Rossi, nato a Urbino il 16 febbraio 1979, dal pesarese Graziano, ex pilota della 500 a cavallo fra '70 e '80, è, dopo Giacomo Agostini e Angel Nieto, il pilota più titolato della storia del Motomondiale, con ben 9 titoli iridati all'attivo, uno in 125, uno in 250, uno in 500 e sei in MotoGP.



Le sue prime esperienze con i motori sono a bordo di cart o sulle minimoto, dove inizia a correre fin da bambino. A 13 anni, con una Cagiva Mito 125, debutta nel campionato Sport Production, mentre nel '95 vince il Campionato Italiano nella categoria. L'esordio nel Motomondiale risale al 1996 in Malesia in sella a un'Aprilia 125. Da lì fino al Mugello 2010 Rossi non avrebbe mai saltato una gara. La prima vittoria risale al Gran Premio della Repubblica Ceca, ma il primo alloro sarebbe arrivato già l'anno successivo, quando con 11 vittorie all'attivo spazzò via la concorrenza.



Nel '98 passa alla quarto di litro e dopo una stagione di assestamento, nel '99 sbaraglia nuovamente la concorrenza, con 9 vittorie all'attivo. Nel 2000 il grande salto e il passaggio in 500 con la Honda: parte subito alla grande conquistando 10 podi e laureandosi vicecampione alle spalle di Kenny Roberts Junior.



Dal 2001 inizia "l'era Rossi": il pesarese domina in sella alla Honda l'ultimo anno della 500 e i 4 successivi anni della MotoGP. E' un escalation impressionante: nel 2001 ottiene 13 podi su 16 gare, l'anno successivo 15 su 16, mentre nel 2003, la stagione perfetta, sale sul podio in tutte le gare del calendario. Nel 2004, passa in Yamaha, ma il cambiamento non lo destabilizza, anzi: continua a macinare vittorie, dominando anche le stagioni 2004 e 2005. A 26 anni è già uno dei piloti più vincenti della storia, con 6 titoli in palmares, un mito.



Ma la storia non finisce qui: nel 2006 lotta fino all'ultima gara ma deve cedere il titolo a Nicky Hayden, mentre nel 2007 è un avversario ben più temibile a contendergli il trono, l'australiano Casey Stoner. Rossi vince altri due splendidi titoli, nel 2008 e nel 2009 ma ormai la lconcorrenza è diventata spietata e oltre Stoner anche il giovane compagno di team Jorge Lorenzo inizia a incalzare.



Nel 2010 il divorzio con Yamaha e la notizia che fa trasalire tutti gli appassionati del mondo: Rossi entra nel team Ducati. Spentosi l'entusiasmo iniziale per il pesarese e il suo team sarà un calvario: dopo 105 vittorie il #46 riesce a malapena a salire sul podio in due intere stagioni (3 podi in due anni). Il divorzio era scontato e Rossi, apparentemente riappacificatosi con Lorenzo, è tornato in Yamaha e ad Assen, durante il GP d'Olanda, è finalmente ritornato sul gradino più alto del podio. Tutte le news su Valentino Rossi.

Agostini: "Rossi? Se non gli secca fare secondo, perché ritirarsi?"

Il 15 volte iridato ha detto la sua sul futuro del Dottore e sulla "separazione" tra Valentino Rossi e Yamaha Continua...

MotoGP, l’epopea Rossi volge al termine. E adesso?

Nel Motomondiale ci sono stati altri grandi campioni dal valore e dal palmares di Rossi, ma nessun altro ha inciso come... Continua...

MotoGP, Ducati nella tenaglia fra Honda e Yamaha

Ducati: serve una grande stagione 2020 con il Dovi e il Petrux chiudendo presto (con chi?) i contratti per il dopo. Non... Continua...

MotoGP: Vinales, Quartararo e… Rossi. Yamaha ha fatto “bingo!”

A Rossi viene lasciato aperto uno spiraglio per il dopo 2020, cioè il possibile ”uso” di una M1 ufficiale, da... Continua...

Quartararo sprona già Yamaha: "Lavorerò sodo!"

Il team ufficiale della casa di Iwata assegna al giovane asso francese la moto di Valentino Rossi Continua...

Valentino Rossi sul suo futuro: "Mi serve tempo"

L'approdo di Quartararo nel team ufficiale Yamaha nel 2021 non scioglie le riserve sul futuro del "Dottore" Continua...

MotoGP, Fabio Quartararo nel 2021 in Yamaha al posto di Valentino Rossi

MotoGP, Fabio Quartararo nel 2021 in Yamaha al posto di Valentino Rossi. Per il nove volte campione del mondo due... Continua...

MotoGP: Valentino Rossi, futuro già scritto?

Le 115 vittorie passate e i 9 titoli in bacheca, l’essere considerato l’icona del motociclismo, non garantiscono a... Continua...

MotoGP, Yamaha: e adesso chi con Vinales? Quartararo in pole

Yamaha, dopo Vinales tocca a Quartararo? Rossi, quo vadis? Continua...

MotoGP: Ducati-piloti, l’erba del vicino è sempre più verde?

In Ducati pare esserci la consapevolezza che non bastano due piloti affidabili, seri e affiatati quali... Continua...