Valentino Rossi

Valentino Rossi, nato a Urbino il 16 febbraio 1979, dal pesarese Graziano, ex pilota della 500 a cavallo fra '70 e '80, è, dopo Giacomo Agostini e Angel Nieto, il pilota più titolato della storia del Motomondiale, con ben 9 titoli iridati all'attivo, uno in 125, uno in 250, uno in 500 e sei in MotoGP.



Le sue prime esperienze con i motori sono a bordo di cart o sulle minimoto, dove inizia a correre fin da bambino. A 13 anni, con una Cagiva Mito 125, debutta nel campionato Sport Production, mentre nel '95 vince il Campionato Italiano nella categoria. L'esordio nel Motomondiale risale al 1996 in Malesia in sella a un'Aprilia 125. Da lì fino al Mugello 2010 Rossi non avrebbe mai saltato una gara. La prima vittoria risale al Gran Premio della Repubblica Ceca, ma il primo alloro sarebbe arrivato già l'anno successivo, quando con 11 vittorie all'attivo spazzò via la concorrenza.



Nel '98 passa alla quarto di litro e dopo una stagione di assestamento, nel '99 sbaraglia nuovamente la concorrenza, con 9 vittorie all'attivo. Nel 2000 il grande salto e il passaggio in 500 con la Honda: parte subito alla grande conquistando 10 podi e laureandosi vicecampione alle spalle di Kenny Roberts Junior.



Dal 2001 inizia "l'era Rossi": il pesarese domina in sella alla Honda l'ultimo anno della 500 e i 4 successivi anni della MotoGP. E' un escalation impressionante: nel 2001 ottiene 13 podi su 16 gare, l'anno successivo 15 su 16, mentre nel 2003, la stagione perfetta, sale sul podio in tutte le gare del calendario. Nel 2004, passa in Yamaha, ma il cambiamento non lo destabilizza, anzi: continua a macinare vittorie, dominando anche le stagioni 2004 e 2005. A 26 anni è già uno dei piloti più vincenti della storia, con 6 titoli in palmares, un mito.



Ma la storia non finisce qui: nel 2006 lotta fino all'ultima gara ma deve cedere il titolo a Nicky Hayden, mentre nel 2007 è un avversario ben più temibile a contendergli il trono, l'australiano Casey Stoner. Rossi vince altri due splendidi titoli, nel 2008 e nel 2009 ma ormai la lconcorrenza è diventata spietata e oltre Stoner anche il giovane compagno di team Jorge Lorenzo inizia a incalzare.



Nel 2010 il divorzio con Yamaha e la notizia che fa trasalire tutti gli appassionati del mondo: Rossi entra nel team Ducati. Spentosi l'entusiasmo iniziale per il pesarese e il suo team sarà un calvario: dopo 105 vittorie il #46 riesce a malapena a salire sul podio in due intere stagioni (3 podi in due anni). Il divorzio era scontato e Rossi, apparentemente riappacificatosi con Lorenzo, è tornato in Yamaha e ad Assen, durante il GP d'Olanda, è finalmente ritornato sul gradino più alto del podio. Tutte le news su Valentino Rossi.

Valentino Rossi al Misanino con la Academy [Video]

Il "Dottore" insegna un paio di trucchi ai piloti della VR46 Riders Academy a Misano Adriatico Continua...

MotoGP, Valentino Rossi può farcela: serve il “catenaccio”

Vince chi sbaglia di meno Continua...

Pagelle MotoGP Sachsenring, Marquez “Kaiser” leader in un campionato ballerino

Campionato al giro di boa con classifica "corta", quattro piloti in dieci punti Continua...

Rossi: "Il campionato è ancora aperto!"

Il pesarese commenta il 5° posto nel GP di Germania: "Senza il nuovo telaio sarebbe stata una disfatta." Continua...

Marquez, quinta pole al Sachsenring! Domani quinta vittoria consecutiva?

Nel toboga tedesco corsa appesa alle bizze del meteo Continua...

MotoGP Germania 2017: Barbera 1° nelle FP2 bagnate, a Dovizioso il Day-1 [FOTO]

I risultati del venerdì di prove libere del GP di Germania della MotoGP 2017 al Sachsenring Continua...

Sbk, si cambia: rivoluzione o minestra riscaldata per un campionato da serie B?

Raggiunto lo scopo di fare della Sbk il mondiale "minore" Continua...

Rossi al Sachsenring: "Non so cosa aspettarmi"

Il pesarese della Yamaha pronto per il Sachsering dopo il trionfo di Assen: "Competitivi anche in Germania!" Continua...

MotoGP, se ad Assen Petrucci avesse battuto Rossi?

Adesso Petrux ha il diritto-dovere di puntare alla vittoria Continua...

Pagelle MotoGP Assen, grand’Italia con lo show Rossi-Petrucci e la leadership di Dovizioso (Ducati)

E il binomio italiano Dovizioso-Ducati guida il mondiale Continua...