MotoGP 2022, le Ducati in griglia diventano 8: accordo con Gresini Racing. A breve l’ufficialità con la VR46

Mentre attendiamo l’ufficialità fra Ducati e il team VR46, arriva l’accordo fra Gresini Racing e la casa di Borgo Panigale

E dopo l’annuncio dell’accordo, non ancora ufficializzato, fra Ducati e il team di Valentino Rossi, VR46, è il turno di Gresini Racing. Anche il team di Fausto Gresini, infatti, schiererà una coppia di Ducati nel 2022.

Così, la casa di Borgo Panigale, si ritroverà ben 8 moto in griglia, fattore certamente non poco influente, dal punto di vista del Mondiale Costruttori.

L’obiettivo di Fausto Gresini

L’ex pilota, scomparso a febbraio per cause legate al Covid, stava già pensando a nuove alleanze con altre case costruttrici. La Gazzetta dello Sport parla di “sempre minor sintonia con i vertici di Aprilia”.

Fausto, dunque, aveva tentato l’approccio con Suzuki, senza però mai concludere, anche per l’improvviso trasferimento di Davide Brivio in Formula 1. Alla fine, le trattative portate avanti dalla stessa famiglia Gresini, si sono chiuse con l’accordo con Ducati. Sarà la casa di Borgo Panigale, quindi, il terzo brand del team Gresini, dopo Honda e Aprilia.

VR46 e Ducati: questione di giorni

Se l’annuncio c’è già, manca ancora l’ufficialità. Si attende prima il rinnovo della partnership fra Yamaha e il Sepang Racing Team. Poi, sarà il turno della stretta di mano fra Valentino e Ducati.

Per quanto riguarda le moto della VR46, invece, ancora La Gazzetta dello Sport ha fatto sapere che il team avrà una Ducati 2022, nelle mani di Luca Marini, e una 2021, che sarà affidata a Marco Bezzecchi. Adesso, non resta che attendere l’ufficialità.

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →