MotoGP Germania 2014, Marc Marquez: "Fortunato a non farmi male"

Dopo lo spettacolare 'volo' nelle FP1, il Campione del Mondo risorge nelle FP2 conquistando il secondo posto di giornata. Pedrosa solo 10° e anche lui vittima di una caduta nel pomeriggio.

MotoGP  Germania 2014 - Gallery Prove Libere

Il fine settimana del Gran Premio di Germania, nono appuntamento del Motomondiale 2014, è iniziata con un grosso spavento per Marc Marquez e per tutti gli uomini del team Honda Repsol: dopo una manciata di minuti dall'apertura della corsia box del Sachsenring, durante il suo primo run, il Campione del Mondo è infatti incappato in una spettacolare caduta alla curva 3 dopo la quale è rimasto per qualche secondo quasi immobile a terra, dando a tutti l'impressione di aver riportato qualche conseguenza anche sul piano fisico. Dopo i primi attimi di apprensione, il giovane spagnolo è però riuscito a rialzarsi e a camminare da solo - anche se sostenuto dai commissari ed evidentemente 'intontito' - e dopo pochi minuti era di nuovo al box di HRC, pronto a tornare in pista di lì a poco.

Dopo aver chiuso le FP1 con un per lui insolito 10° posto, il dominatore del campionato è ritornato in pista in piena forma nel pomeriggio stampando il crono di 1'22.158, secondo miglior crono di giornata a 117 millesimi dal gran tempo di Aleix Espargarò (NGM Forward Racing), dimostrando di aver superato lo shock del mattino e di essere pronto a dare battaglia nel resto del weekend.

Guarda le foto de 'MotoGP Germania 2014 - Gallery Prove Libere'

Al termine della prima giornata di libere, Marc Marquez si è dichiarato soddisfatto dei risultati raccolti sull'asfalto tedesco, ammettendo però di ritenersi baciato dalla 'buona sorte' per essere uscito ancora una volta incolume dal crash del mattino:

"La giornata è andata molto bene perché, anche se sono caduto, ho avuto la fortuna di non farmi male. L'impatto però è stato molto duro. L'incidente è stato un po 'strano, ma quando abbiamo guardato la telemetria più tardi abbiamo capito perché è successo: era una lunga curva a sinistra in seconda marcia, con il gas aperto per tutto il tempo, ed io ho accidentalmente toccato la leva del cambio con la punta dello stivale. In questo modo ho inserito un'altra marcia, e visto che ero in piega col gas aperto la ruota posteriore è scivolata e mi ha buttato per aria. La sessione pomeridiana è stata davvero buona: mi sono sentito di nuovo a mio agio sulla moto, ho fatto un buon giro veloce e, soprattutto, ho mantenuto un ottimo passo."

Guarda le foto de 'MotoGP Germania 2014 - Gallery Prove Libere'

Dani Pedrosa, che in settimana ha firmato il rinnovo di contratto biennale con Honda Repsol, ha invece chiuso la giornata con un poco brillante 10° tempo assoluto, incappando a sua volta in una caduta nel pomeriggio alla curva 13 (senza conseguenze fisiche per il pilota). A fine giornata, lo spagnolo - autore di una miglior prestazione personale di 1:22.589 nelle FP2 - non è sembrato però essere troppo preoccupato dei suoi riscontri cronometrici:

"Oggi siamo stati fortunati ad avere due sessioni sull'asciutto per testare la pista: è andata abbastanza bene, ho avuto un buon feeling con la moto, ma sono anche incappato in un incidente. Durante le due sessioni di prove libere ho avuto problemi con i freni, ed è stato proprio in staccata che ho spinto troppo e sono caduto. Tuttavia sono stato in grado di uscire di nuovo più tardi con un'altra moto, e quindi di continuare a provare fino alla fine della sessione pomeridiana."

Guarda le foto de 'MotoGP Germania 2014 - Gallery Prove Libere'

    Approfondisci: i commenti di Aleix Espargarò e Colin Edwards (NGM Forward Racing)

    Approfondisci: i commenti di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP)

    Approfondisci: i commenti di Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow (Ducati Team)


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: