MotoGP Germania 2014, Valentino Rossi: "Pista insidiosa, ma mi piace"

Valentino Rossi si dichiara fiducioso in vista del round del Sachsenring; Jorge Lorenzo guardingo: "Proverò a ribaltare la situazione..."

MotoGp of France - Press Conference

Dopo aver incassato il rinnovo biennale con il team factory Yamaha per altre due stagioni, Valentino Rossi si prepara ad affrontare il Gran Premio di Germania della MotoGP (clicca qui per orari e copertura televisiva) con rinnovata serenità e molto ottimismo.

Il fuoriclasse pesarese, reduce da un non disprezzabile quinto posto ad Assen dopo essere partito dalla corsia box, arriva in Germania con il secondo posto in classifica - in condivisione con Dani Pedrosa (Honda Repsol) - e deciso a puntare agli onori del podio, anche se per salire sul gradino più alto bisognerà fare i conti con l'inarrestabile Marc Marquez (Honda Repsol) di questo inizio di stagione.

MOTOGP ASSEN 2014 - GALLERY PROVE LIBERE

Il record personale del nove-volte-iridato sulla pista tedesca è di tutto rispetto, con 10 podi in carriera nella Premier Class di cui 4 vittorie, e a sentire le sue dichiarazioni in vista del weekend, l'obiettivo sarà quello di incrementare ulteriormente questo bottino:

"Sono molto felice di andare al Sachsenring dopo il rinnovo del contratto con la Yamaha per altri due anni. Avevo detto che eravamo molto vicini a firmare per molte gare, e alla fine ce l'abbiamo fatta! Per me è davvero importante, quindi sono molto felice! Ad Assen abbiamo fatto una buona gara, ma al Sachsenring cercheremo di fare anche meglio. La pista mi piace; è molto difficile, molto insidiosa e molto piccola. Negli ultimi anni per me non è andata così male, soprattutto con la Yamaha. E' strana, ha un qualcosa di diverso, ma è sempre bello andarci a correre con la MotoGP. In Germania potremmo anche avere qualche problema con il meteo: è una pista sempre difficile, quindi speriamo nel bel tempo in modo da poter fare un buon risultato."

MOTOGP ASSEN 2014 - GALLERY PROVE LIBERE

Per Jorge Lorenzo, l'appuntamento del Sachsenring rappresenta invece la prima occasione per 'rifarsi' dopo la sconcertante prestazione di Assen, dove lo spagnolo è tornato a quella specie di 'apatia' che ne aveva contraddistinto le prime uscite stagionali. In Olanda, Lorenzo aveva giustificato la sua gara con le reminiscenze del suo incidente dello scorso anno, ma questo problema potrebbe ripetersi anche in Germania, dove l'anno scorso il maiorchino rimediò un'altra brutta caduta:

"Dopo la gara deludente di Assen, dalla quale ci aspettavamo molto di più, in questo momento sono del tutto concentrato sulla prossima gara. Il Sachsenring non è uno dei miei circuiti preferiti, soprattutto dopo l'anno scorso, quando sono caduto di nuovo e ho avuto un problema con la placca inserita nella mia clavicola. Dopo quell'incidente avevo dovuto subire un altro intervento chirurgico, e quello cambiò tutto. Nonostante questa stagione, nella quale non mi sento granché fortunato per diverse ragioni, non vedo l'ora di correre per cercare di ribaltare la situazione. La moto va bene e sento il sostegno di tutta la squadra, quindi sono abbastanza ottimista, come al solito, e non ho alcuna intenzione di mollare!"



    LEGGI ANCHE - JORGE LORENZO VISITA LA FERRARI A MARANELLO

    LEGGI ANCHE - MARC MARQUEZ: "VOGLIO SFIDARE PEDROSA AL SACHSENRING"

    LEGGI ANCHE - DANI PEDROSA RINNOVA CON HONDA FINO AL 2016


MOTOGP ASSEN 2014 - GALLERY PROVE LIBERE

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: