Jorge Lorenzo visita Maranello: "La Ferrari è unica. Rossi? Tra i migliori di sempre..." [Video]

Il campione della Yamaha in visita al Quartier Generale del Cavallino rampante, ma nessuna svolta a quattro ruote in vista: "Ognuno deve fare il suo mestiere..."

Prima di dirigersi verso il Sachsenring per il GP di Germania, nono appuntamento del Motomondiale 2014 in programma questo fine settimana (clicca qui per orari e copertura televisiva), lo spagnolo Jorge Lorenzo è andato a Maranello (MO) per visitare il Quartier Generale della Ferrari, quasi una 'Mecca' per gli appassionati degli sport motoristici.

Il fuoriclasse della Yamaha averebbe prima visitato le strutture di Maranello, dove avrebbe apprezzato gli ultimi fiori all'occhiello della produzione modenese (in particolare le recenti LaFerrari e California T) oltre alle strutture produttive del 'Cavallino Rampante', ed in seguito si è recato sul vicino tracciato di Fiorano, dove avrebbe incontrato i due celebri connazionali Marc Gené, collaudatore Ferrari per la Formula 1, ed il due volte Campione del Mondo Fernando Alonso, a Fiorano per svolgere del lavoro al simulatore (suo il tweet in calce che annuncia scherzosamente Lorenzo come nuovo Ingegnere). Visto che entrambi stanno attraversando una stagione non particolarmente ricca di soddisfazioni, probabilmente si saranno rincuorati a vicenda.


Scherzi a parte, per Jorge Lorenzo si è trattato di una visita 'di piacere' e 'di cortesia' che però non cela nessuna intenzione di una 'svolta' a quattro ruote della sua carriera, come da lui stesso confermato a margine della visita:

"Tempo fa ho provato delle vetture da gara, come la GP2, ma poi ho capito che ognuno deve continuare a fare quello che gli riesce meglio: io sono bravo a guidare le moto, su quattro ruote non potrei mai arrivare a competere con Fernando [Alonso] o Kimi [Raikkonen]"

"È incredibile quello che Enzo Ferrari è riuscito a creare, c'è sempre tanto affetto per questo brand che è differente da tutti gli altri nel mondo, ha qualcosa di speciale, un carisma, una magia."


MOTOGP2014 - GALLERY GP DI CATALUNYA

Il due volte iridato della MotoGP ha poi spiegato come si trova a correre con Valentino Rossi come compagno di colori:

"E' difficile ma è anche una grande motivazione, perchè se ti rilassi e non dai il massimo lui ti batte sempre. E' una motivazione a lavorare ogni giorno, per essere al massimo della forma ed essere il miglior pilota in squadra. Lo sanno tutti che Valentino è uno dei migliori piloti della storia, forse il migliore, e cercare di rimanere al suo livello o provare a batterlo è molto difficile: devo essere sempre al mio miglior livello."

01 lorenzo ferrari

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: