MotoGP, per quest'anno "no alle wild card": niente Montmelò per Lorenzo

E così, Jorge Lorenzo non potrà tornare in sella alla M1, Michele Pirro non potrà mettere le mani sulla Desmosedici GP20. Lo stesso sarà per Sylvain Guintoli con Suzuki, Stefan Bradl con Honda, Dani Pedrosa con KTM, Lorenzo Savadori con Aprilia

Niente wild card al Motomondiale, per quest'anno. Il Coronavirus stravolge anche i piani di Jorge Lorenzo, che aveva già fissato un ritorno in pista al Montmelò, per il GP di Catalogna.

Lo ha deciso la MSMA (Motorcycle Sports Manufacturers' Association), ovvero, l'associazione delle Case costruttrici: i piloti non ufficiali non potranno prendere parte a nessuna tappa del mondiale 2020. Ammesso che questo Campionato parta, ci sentiamo di aggiungere. La notizia, è stata diffusa dal Marca, il quotidiano spagnolo, che giustifica la scelta parlando di limitazioni utili ad evitare assembramenti inutili nei vari paddock (meccanici, ingegneri, manager in più).

E così, Jorge Lorenzo non potrà tornare in sella alla M1, Michele Pirro non potrà mettere le mani sulla Desmosedici GP20. Lo stesso sarà per Sylvain Guintoli con Suzuki, Stefan Bradl con Honda, Dani Pedrosa con KTMLorenzo Savadori con Aprilia.

Il Gran Premio del Montmelò, in programma il 7 giugno, era stato rinviato insieme al GP del Mugello, durante il mese di aprile, nel bel mezzo della pandemia. E ancora non abbiamo notizie certe sulle nuove date.

  • shares
  • Mail