Marquez: “Se Rossi non vuole dimenticare il 2015…”

Ai microfoni di AS Marc Marquez ha fatto il punto della sua condizione fisica e tecnica, rispondendo anche alle dichiarazioni polemiche che Valentino Rossi ha fatto negli scorsi giorni

Alla presentazione del documentario “From Cervera to Tokyo” a lui dedicato e realizzato in collaborazione con Dorna e Movistar, Marc Marquez è stato intervistato dagli spagnoli di AS. Ai micronofoni della testata sportiva iberica il Campione del Mondo in carica della MotoGP ha fatto una sorta di punto della situazione su quella che è la sua condizione fisica dopo l’infortunio di Jerez e sul livello tecnico odierno del pacchetto HRC.

La lesione al gomito che si è procurato provando sul tracciato andaluso non sembra preoccupare troppo Marc, che minimizza quello che considera solo un piccolo incidente di percorso.

“Sto abbastanza bene, e il recupero procede rapido. Questa volta è successo alla spalla, tra virgolette, giusta… mi capita sempre di lussarmi la sinistra, questa volta è successo a destra! Credo che arriverò ai test in Qatar quasi al 100%: già adesso credo potrei salire in moto senza avere nessun problema”

La caduta, inoltre, è accaduta a fine giornata, quando ormai la maggior parte del lavoro era già stato fatto: a fregare Marc sono stati l’asfalto freddo e una gomma non perfettamente in temperatura.

“La mia valutazione dei test è positiva, perché il nostro obbiettivo era quello di vedere come va la moto in circuito piccolo e con meno rettilinei, più in stile europeo. E’ andata abbastanza bene, dai… abbiamo girato tutto il giorno e sono caduto proprio alla fine, a causa della bassa temperatura dell’asfalto e di una gomma non scaldatasi a sufficienza: in inverno succedono queste cose. Però è stato un test positivo perché, anche se abbiamo cose in cui migliorare, il nostro livello attuale non è male”

Il primo round del Mondiale si avvicina, e ovviamente anche Marquez si è fatto un idea su quali saranno i suoi sfidanti nel 2017. Oltre ai soliti avversari, quest’anno c’è una new entry molto bellicosa, che risponde al nome di Maverick Viñales. Marquez e il neo pilota della Yamaha sembra che già in Australia abbiano iniziato ad entrare in rotta di collisione

“Gli avversari saranno quelli di sempre: Valentino, Pedrosa ma anche l’uomo nuovo, Maverick Viñales. E’ uno dei candidati al titolo, questo l’avevo capito già a Valencia… ha talento, molta fame di vittoria e una buona moto, che in Australia era veloce anche sul dritto: secondo me le Yamaha hanno ora più cavalli a disposizione. E chissà, forse anche Lorenzo con la Ducati sarà della partita”

Già, Lorenzo: la sensazione è che Jorge si stia ritrovando in difficoltà maggiori rispetto a quelle che si aspettava. Egli stesso, d’altra parte, si è auto-escluso dalla corsa al titolo. Che ne pensa Marquez?

“Io non lo escludo dalla lotta al titolo. Almeno finché non è matematicamente fuori! Vero è che non sta facendo un pre-campionato come quelli che faceva in Yamaha, ma non sarebbe folle pensare che in Qatar possa vincere. Le Ducati lì vanno bene…”

Infine, Marc è stato interpellato sull’ennesima frecciatina di Valentino Rossi, che lo ha indirettamente punzecchiato ai microfoni della Gazzetta dello Sport dichiarando che “Lorenzo è meno falso di Marquez, più trasparente”.

Il Campione di Cervera, però, ha fatto spallucce, affermando che l’amara questione del finale 2015 è per lui un argomento ormai chiuso: “Come ho già detto altre volte, se lui non vuole dimenticare… io me ne sono già dimenticato”

marquez-australia-test.jpg

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →