Pedrosa, voci sul ritiro. Crutchlow al suo posto?

Livio Suppo e lo stesso Pedrosa hanno però smentito con forza le voci che hanno iniziato a circolare nel paddock di Sepang: "Illazioni prive di fondamento"

dani-pedrosa.jpg

Ieri pomeriggio, nel paddock di Sepang, ha iniziato a circolare una voce che, se si rivelasse vera, potrebbe causare un vero e proprio ribaltone nella Classe Regina. Pare che la "bomba" sia stata lanciata dai tedeschi di SpeedWeek, e vorrebbe un Dani Pedrosa in procinto di ritirarsi a fine 2016.

L'eventuale ritiro dello spagnolo, secondo quando riportato nel post in questione, sarebbe da imputarsi a una serie di concause che, una vicino all'altra, avrebbero indotto il 31enne di Sabadell ad alzare bandiera bianca: non solo i numerosi infortuni patiti dal povero Dani (l'ultimo dei quali lo sta tenendo fuori dalle ultime gare di questa stagione) ma anche il fatto che, dopo 10 anni passati nella Classe Regina, il fantino della HRC sta per concludere il suo peggiore campionato in sella alla Honda ufficiale.

2016-dani-pedrosa.jpg

Il gracile Dani (nemmeno 160 cm di altezza per 50 kg di peso) ha purtroppo alle spalle una lunga serie di fratture e problemi fisici, che negli ultimi anni lo hanno tormentato in maniera quasi costante: quest'anno Pedrosa è riuscito a vincere solo una gara -la splendida vittoria di Misano- e per uno come lui correre per fare piazzamenti potrebbe essersi nel tempo rivelato troppo frustrante.

Nonostante il contratto che lo lega ad HRC, lo spagnolo potrebbe quindi salutare definitivamente il circus e appendere il casco al chiodo una volta per tutte dopo la già chiacchierata "pausa" dell'anno scorso.

pedrosa-aragon-test-09-2016.jpg

Nel caso in cui queste notizie venissero confermate, chi salirebbe sulla RC213V del team Repsol-Honda? A SpeedWeek non sembrano avere troppi dubbi: a ereditare la seconda moto ufficiale dell'Ala Dorata sarebbe con tutta probabiltà Cal Crutchlow, ultimamente autore di straordinarie prestazioni sulla moto di Lucio Cecchinello e già in odore di supporto ufficiale HRC.

I vertici del team LCR potrebbero non vedere troppo di buon occhio questa opzione, ma immaginiamo che con Honda di mezzo una soluzione per soddisfare tutte le parti in causa non tarderebbe ad arrivare.

Al posto di Cal, che dopo la nascita della figlia Willow sembra aver rilanciato la sua carriera, potrebbe arrivare Takaaki Nakagami, 24enne pilota giapponese che ha nel palmares una vittoria in Moto2 (Assen 2016).

cal-crutchlow.jpg

Ma qual è l'opinione dei diretti interessati? Da parte di Honda, le smentite non si sono fatte attendere. A parlare è stato Livio Suppo, che di fronte ai microfoni di AS ha declassato queste indiscrezioni al grado di illazioni giornalistiche prive di qualunque riscontro: "Mi viene da ridere. Il paddock pullula di voci di corridoio, in 21 anni che sono qui dentro ne ho sentite di tutti i colori. Se è per questo a Le Mans venne data per certa la firma di Dani con la Yamaha...". Incalzato ulteriormente dai suoi intervistatori, il team principal di HRC ha tagliato corto: "Non voglio parlare di questo con Dani. Se dovessimo preoccuparci di tutto ciò che dicono i giornalisti, non la finiremmo più...".

Ma quindi Honda da per scontata la presenza di Pedrosa nel 2017? "Certo" ha chiosato Suppo "Io ho visto un Dani molto motivato, che avrebbe voglia di tornare già a Valencia. Ovviamente deve completare il recupero e non possiamo essere sicuri al 100% che ci sarà per l'ultima gara della stagione, ma siamo ottimisti".

Il manager italiano si è dimostrato invece più vago in merito alla posizione di Crutchlow, che più di qualcuno considera ormai un osservato speciale di HRC:

"Cal e Lucio stanno facendo un ottimo lavoro e siamo molto felici per loro, perchè si stanno impegnando duramente per ottenere buoni risultati. Sono anche molto contento per gli ingegneri Honda, che quest'anno sono stati oggetto di aspre critiche e stanno invece dimostrando quanto sono in gamba: mi congratulo con loro, perchè la moto va!"

SCARPERIA, ITALY - MAY 30:  Livio Suppo of Italy and Repsol Team Honda speaks with journalists at the end of the qualifying practice during the MotoGp of Italy - Qualifying at Mugello Circuit on May 30, 2015 in Scarperia, Italy.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

A spegnere sul nascere le voci di un suo possibile ritiro è stato anche il principale protagonista di questa vicenda. Sul suo profilo Twitter, Pedrosa ha ha voluto immediatamente smentire le indiscrezioni che iniziavano a prendere piede nel paddock di Sepang. "Alcuni giornalisti hanno scritto di aver sentito voci su un mio possibile ritiro. Queste notizie non hanno fondamento e non vedo l'ora di essere nuovamente in pista!"


Sarà vero? Ci sentiamo di dover credere a quanto dichiarato con forza da Suppo ma soprattutto dallo stesso Dani, e ancor di più ci auguriamo che un talento cristallino come Pedrosa non abbandoni il circus anzitempo.

Tuttavia dobbiamo ammettere che, almeno un po', queste voci di corridoio ci hanno fatto rizzare le antenne. Troppo spesso, infatti, i chiacchiericci di "Radio Paddock" hanno mostrato di avere un fondo di verità, per per permetterci di ignorare totalmente queste presunte indiscrezioni che, sottolineiamo, per ora rimangono poco più che pettegolezzi circolati tra gli addetti ai lavori.

Noi rimaniamo sintonizzati, e attendiamo sviluppi...

pedrosa-dani-honda.jpg

  • shares
  • Mail