MotoGP, Valentino Rossi verso Jerez: "La moto è buona, ma con alcuni punti deboli"

Valentino Rossi riprende la caccia al podio della MotoGP in Spagna; Jorge Lorenzo: "Il nostro momento prima o poi arriverà.."

Valentino Rossi - MotoGP Argentina 2014

Dopo le buone indicazioni raccolte nel GP di Argentina della scorsa domenica, i piloti del team Movistar Yamaha MotoGP si apprestano a tornare subito in pista questo fine settimana per il GP di Spagna (clicca qui per orari e copertura televisiva), quarto round del Motomondiale 2014 e primo della stagione su suolo europeo.

In Argentina, Jorge Lorenzo ha finalmente raccolto il suo primo podio stagionale dopo una gara da protagonista, che alla fine lo ha visto arrendersi alle Honda di Marc Marquez e Dani Pedrosa, mentre Valentino Rossi, rimasto invischiato nelle schermaglie del gruppo a inizio gara, ha messo in mostra un passo degno dei 'Big 3' spagnoli chiudendo 4°, a 5 secondi dal vincitore, ma senza mai entrare davvero 'nel vivo' della lotta per il podio.

MOTOGP ARGENTINA 2014 - LA GALLERY DELLA GARA

La tradizione di Valentino Rossi a Jerez de La Frontera è certamente positiva, con 6 vittorie nella Premier Class (tra cui quella con il celebre sorpasso finale a Gibernau nel 2005) ed altre due in 125 e 250. Il suo obiettivo per il fine settimana non potrà che essere quello di tornare sul podio del GP di Spagna dopo 3 anni di assenza (terzo nel 2010 dietro a Lorenzo e Pedrosa). Queste le parole del fuoriclasse pesarese in vista di Jerez:

"Jerez è uno dei più particolari ed importanti weekend di gara della stagione: la pista è fantastica e ci saranno molti fans, quindi l'obiettivo è quello di migliorare e raggiungere il podio. Abbiamo molto lavoro da fare: la moto è buona, ma abbiamo alcuni punti deboli che dobbiamo migliorare per essere più veloci e poter combattere con le Honda."

MOTOGP ARGENTINA 2014 - LA GALLERY DELLA GARA

Dopo due gare in cui si era messo fuori gioco da solo nelle prime battute della corsa, Jorge Lorenzo è tornato a far vedere nitidamente la sua classe in occasione del GP di Argentina, ma in ottica titolo mondiale - il suo obiettivo dichiarato di inizio anno - le cose si sono messe piuttosto male per il maiorchino, già staccato di 53 punti dalla vetta. Il fuoriclasse spagnolo, per forza di cose, non potrà che vivere 'alla giornata' anche a Jerez, nell'attesa che la sorte gli dia una mano in classifica piloti. Queste le sue considerazioni in vista di Jerez:

"Finalmente torniamo in Europa! Sono davvero felice di correre 'in casa', a Jerez, davanti al pubblico spagnolo, soprattutto adesso dopo che ho ottenuto il mio primo podio del 2014. Il gusto del podio è stato veramente fantastico e delizioso dopo due gare difficili. La pista [di Jerez] è sempre stupenda, e non mi riferisco solo al layout ma anche all'atmosfera, che è così magica. Ovviamente sarà una gara dura perché entrambi i piloti Honda sono in ottima forma, come abbiamo visto sin dal Qatar. Anche se Jerez è normalmente una buona pista per la Yamaha, è un posto speciale anche per la Honda."

MOTOGP ARGENTINA 2014 - LA GALLERY DELLA GARA

L'anno scorso Lorenzo perse il secondo posto all'ultima curva per mano di un esuberante Marc Marquez, che lo superò un po' come fece Rossi anni prima con Gibernau. Alla beffa del sorpasso si aggiunse l'onta di essere superato propria all'ultima curva, che era stata a lui intitolata solo qualche giorno prima. Quest'anno il suo atteggiamento alla corsa appare più guardingo:

"Penso che dovrò migliorare un po' la mia condizione fisica, ma dobbiamo anche migliorare la nostra moto nel miglior modo possibile, essere pazienti e aspettare il nostro momento, che prima o poi arriverà di sicuro. In ogni caso, gli ultimi risultati mi hanno aiutato ad essere più forte e mi hanno dato molta più fiducia: a Jerez voglio spingere al massimo per ottenere un altro grande risultato!"

MOTOGP ARGENTINA 2014 - LA GALLERY DELLA GARA

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: