MotoGP Brno 2014: Pedrosa "davvero molto contento", Marquez "concentrato sul campionato"

Si interrompe a Brno l'imbattibilità di Marc Marquez, sconfitto per la prima volta in stagione da un Dani Pedrosa in forma smagliante: leggi le dichiarazioni dei piloti Honda Repsol.

MotoGP Brno 2014 - Gallery Gara

Prima o poi doveva succedere, ma in molti sospettavano che si sarebbe dovuto attendere fino alla prossima stagione: il Campione del Mondo Marc Marquez (Honda Repsol), dopo dieci vittorie consecutive nei primi dieci rounds della stagione, manca per la prima volta in questo 2014 l'appuntamento con il gradino più alto del podio nel Gran Premio della Repubblica Ceca, dove a trionfare nella gara di oggi è stato invece il compagno di colori Dani Pedrosa. Sfuma così il 'sogno' di diventare il primo pilota della storie a vincere le prime 11 gare della classe regina del Motomondiale, ma il bilancio complessivo del Campione del Mondo rimane evidentemente positivo.

Alla luce dell'enorme vantaggio in classifica (che da 89 è sceso oggi a 77 punti) per il fenomeno spagnolo si tratta comunque di una sconfitta ampiamente digeribile, che probabilmente lo alleggerisce anche dalla 'pressione' di doversi misurare costantemente con i più grandi nomi della storia del motociclismo sportivo.

Guarda le foto del GP della Repubblica Ceca della MotoGP

Prima di oggi, Marc Marquez era andato 'a podio' in tutte le gare della MotoGP da lui portate a termine in questi suoi quasi due anni di Premier Class - facevano eccezione le gare del Mugello e di Phillip Island dello scorso anno, dove fu 'fermato' rispettivamente da una caduta e da una 'bandiera nera' - e la lista di primati a cui può ancora aspirare quest'anno rimane comunque 'corposa' (ad esempio il record di 12 vittorie stagionali di Mick Doohan). Per tutta questa serie di motivi, il giovane spagnolo è apparso tutt'altro che deluso a fine gara:

"Oggi è stata una di quelle domeniche in cui non mi sono sentito perfettamente a mio agio, senza trovare il miglior set up per la moto. Non è stato un errore mio o del team, semplicemente che non avevamo le stesso feeling delle altre gare. In un certo senso mi sono anche tolto un peso dalle spalle, così ora la gente la smetterà di chiedermi posso vincere tutte le gare. Comunque è stato importante rimanere concentrati sul mantenere il quarto posto, anche se è stato brutto non essere in lotta per la vittoria. Abbiamo preso 13 punti importanti per il Campionato del Mondo e abbiamo un grande vantaggio: ciò che conta davvero è vincere il titolo, non chi vince il maggior numero di gare."

Guarda le foto del GP della Repubblica Ceca della MotoGP

Gongola naturalmente Dani Pedrosa, che su una delle sue piste predilette si 'toglie lo sfizio' di porre fine alla serie positiva del compagno di box cogliendo a Brno la vittoria numero 26 in carriera, interrompendo così un digiuno che durava dalla gara di Sepang dello scorso Ottobre. La sua condotta di gara oggi è stata impeccabile, con una buona partenza dalla quinta casella dello schieramento, una rapida risalita, un sorpasso risoluto ai danni del precedente leader della corsa Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP) e poi l'assolo finale fino alla bandiera a scacchi. Incontenibile la sua euforia a fine giornata:

"Sono davvero molto contento di aver vinto questa gara! Quest'anno la strada verso la vittoria è stata più difficile, ma oggi tutto il team è molto contento: vedere le loro facce sorridenti mi rende molto felice, perché si cerca sempre di ottenere il miglior risultato ma non sempre ci riusciamo. Quest'anno abbiamo trovato un rivale incredibile in Marc, che ha fino ad ora aveva fatto grandi prestazioni in ogni round. Forse oggi non è stato il suo giorno migliore, ma penso anche che noi abbiamo lavorato molto bene questo fine settimana: portare a casa la vittoria per il team è una sensazione fantastica."

Guarda le foto del GP della Repubblica Ceca della MotoGP


    Approfondisci: i commenti di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (Yamaha)

    Approfondisci: i commenti di Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow (Ducati)

    Approfondisci: i commenti di Andrea Iannone e Yonny Hernandez (Ducati Pramac)


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail