MotoGP 2015, mercato piloti: Redding vicino alla Honda di Bautista, Miller a quella di Bradl

Con l'ufficializzazione delle 'mosse' Ducati e gli ultimi rumors riguardo Suzuki e Aprilia, la griglia della Premier Class per il prossimo anno assume contorni sempre più delineati: leggi le ultime.

MotoGP Germania 2014 - Gallery Gara Sachsenring

Come previsto, nel periodo della pausa estiva del Motomondiale si stanno chiudendo molti 'giochi importanti' per quanto riguarda il mercato piloti della MotoGP 2015. Durante il World Ducati Week 2014 dello scorso fine settimana, la casa bolognese ha infatti 'ufficializzato' il proprio schieramento per la prossima stagione con tre moto full-factory affidate al trio Dovizioso-Crutchlow-Iannone, che con la conferma del colombiano Yonny Hernandez ed il vociferato accordo con Avintia per fornire due Desmosedici GP14 'Open' porterebbe ad un totale di 6 le moto di Borgo Panigale schierate in griglia. L'unica incognita per quanto riguarda Ducati rimarrebbe quindi il nome dei due piloti Avintia Racing (nel caso l'accordo fosse formalizzato), che al momento schiera lo spagnolo Hector Barberà ed il francese Mike Di Meglio (entrambi in scadenza) ed ha fatto provare la propria moto 2014 nel test di Montmelò al talento svizzero Dominique Aegerter.

Anche se mancano ancora tutti i crismi dell'ufficialità, sembrerebbe ormai fatta anche per gli spagnoli Maverick Vinales ed Aleix Espargarò nel nuovo team ufficiale Suzuki MotoGP, così come sembrerebbe sistemata la line-up di Aprilia Racing per il suo rientro anticipato in MotoGP con Alvaro Bautista ed Eugene Laverty. Proprio queste 'manovre' delle squadre 'Factory' hanno però aperto degli 'spazi' che potrebbero andarsi a riempire nei prossimi giorni.

Guarda le foto del GP di Germania 2014 della MotoGP

Per quanto riguarda la RC213V lasciata 'vacante' da Bautista nel team Honda Gresini, l'indiziato numero 1 per accaparrarsela sembra essere diventato l'inglese Scott Redding, attualmente già in forza al team ma con la discussa Honda RCV1000R, la moto 'Open' della casa giapponese che quest'anno ha obiettivamente lasciato a desiderare in termini di competitività. Ciò nonostante, la classifica di Redding è decisamente positiva: l'inglese infatti è 12° assoluto con 33 punti, il migliore tra i piloti con la sua stessa moto, a -17 dal compagno di colori e a -15 della M1 'satellite ' di Bradley Smith. Proprio questa sua 'consistenza' avrebbe convinto Honda ad affidare una delle sue quattro moto factory per il prossimo anno al talentuoso 21enne britannico.

Al contrario, proprio la mancanza di consistenza sembra aver messo in serio pericolo il sellino del tedesco Stefan Bradl con LCR Honda. Come precedentemente ammesso dallo stesso boss del team Lucio Cecchinello, HRC non sarebbe rimasta particolarmente impressionata dal rendimento dell'ex-iridato della Moto2 e starebbe meditando un cambio, che per molti ha già un nome e un cognome: Jack Miller. Ad ogni modo, resta anche da vedere se il team italiano riuscirà a mettere in pratica il suo piano di schierare una seconda moto, il che potrebbe rimescolare le carte per quanto riguarda la conferma del tedesco. Honda comunque sembra più che intenzionata a portare al più presto un pilota australiano in MotoGP per riempire il vuoto lasciato dal ritiro di Stoner, e per questo Miller sembrerebbe ormai destinato all'immediato 'doppio salto' di categoria.

Guarda le foto del GP di Germania 2014 della MotoGP

Si spiegano così le bizze del giovane pilota australiano - attuale leader del Mondiale Moto3 - in riferimento al suo pre-accordo con il team Marc VDS Racing, scuderia belga che sta dominando il Mondiale Moto2 e che anche nel prossimo anno non riuscirà a completare l'agognato passaggio in MotoGP, come recentemente ammesso dal team manager Michael Bartholemy (anche se ci sarebbero ottime probabilità per quanto riguarda il 2016).

Stando così le cose, rimarrebbe da assegnare anche la Honda 'Open' di Gresini, e nelle ultime ore sarebbero in netto rialzo le quotazioni di Jonathan Rea, fedelissimo dell'Ala Dorata e attualmente 'pilota di punta' della casa giapponese nel Mondiale Superbike con il team Pata. Già in passato il forte pilota nordirlandese è stato vicino al passaggio in MotoGP, ma con Honda che promette un significativo upgrade alla sua moto Open per il 2015 - ed anche in vista dei grossi cambi regolamentari previsti per il 2016 - sembra che Rea possa finalmente effettuare quest'inverno la sua migrazione nel Motomondiale. Colloqui in tal senso avranno luogo già questo fine settimana in occasione della 8 Ore di Suzuka, alla quale l'inglese parteciperà insieme al pilota che lo sostituirà in SBK, l'olandese Michael Van der Mark.

Guarda le foto del GP di Germania 2014 della MotoGP

Una delle squadre a rimanere con il 'cerino in mano' sarebbe quindi NGM Forward Racing, al cui ormai probabile addio di Aleix Espargarò aggiunge il ritiro di Colin Edwards a fine stagione. Tuttavia, la grande competitività messa in mostra dalla sua FTR-Yamaha nel campionato in corso ne fanno decisamente una delle mete più ambite, e sono già diversi i nomi associati al team guidato da Giovanni Cuzari: al momento, quelli di cui si parla con maggiore insistenza sono quelli di Stefan Bradl, di Aegerter e anche di Simone Corsi, già alle dipendenze del team in Moto2 e che potrebbe quindi essere promosso nella classe regina anche in virtù delle buone prestazioni di quest'anno (due podi per lui in Francia e Germania).

Ancora in bilico anche la seconda Yamaha YZR-M1 del team Tech3 per il ruolo di compagno di squadra del 'blindatissimo' Pol Espargarò. L'attuale 'occupante' della moto, il britannico Bradley Smith, al secondo anno nel team di Hervè Poncharal, è in scadenza a fine anno e non sembra ancora aver convinto il management della squadra per un eventuale rinnovo (nel Mondiale è 11° a -19 punti dal 'debuttante' compagno di squadra). In caso di addio all'inglese (Poncharal ha confermato che la decisione verrà presa entro Brno), verrà preso un pilota proveniente dalle classi inferiori ma ancora da definire. Hayden e Aoyama dovrebbero invece rimanere entrambi stabilmente con il team Aspar, mentre si continua ad attendere la notizia del rinnovo di Jorge Lorenzo con il team ufficiale Yamaha..

Guarda le foto del GP di Germania 2014 della MotoGP

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: