Stefan Bradl guida la Honda 250 del padre Helmut, in bilico il rinnovo con LCR

Il tedesco si esibisce al Sachsenring in un evento promozionale mentre sembra più lontana la firma del rinnovo del contratto con LCR. Lucio Cecchinello: "HRC si aspettava di più da lui..."


Subito dopo il Gran Premio d'Olanda dello scorso sabato, Stefan Bradl è tornato nella natia e vicina Germania per partecipare già il giorno dopo ad un evento organizzato da uno dei suoi sponsors al Sachsenring, tracciato che tra due settimane ospiterà il nono round del Mondiale MotoGP 2014.

Il pilota del team LCR Honda, reduce da un non entusiasmante 10° posto nella rocambolesca gara di Assen, ha così potuto raccogliere l'abbraccio del suo pubblico con due settimane di anticipo sul GP 'di casa', e per l'occasione, oltre che da tutto il team, è stato spalleggiato da una guest star d'eccezione: il padre Helmut, indimenticato pilota tedesco della 250 a cavallo tra gli anni '80 e '90 e vice iridato della categoria nel 1991 con Honda (anno in cui fu Luca Cadalora a vincere il Mondiale).

STEFAN BRADL - EVENTO SACHSENRING 2014 - GALLERIA FOTOGRAFICA

Il giovane Bradl è stato ovviamente la star dell'evento, nel quale ha firmato autografi, si è esibito in pista insieme al padre e alla CBR1000RR Fireblade Limited Edition a lui dedicata (ed in vendita nella sola Germania) ed è stato pure scherzosamente arrestato dalla Polizei per accesso di velocità. Il vero highlight della giornata per il giovane Bradl è stata però la possibilità di guidare la Honda 250 cc GP 2 tempi con livrea gialla HB che fu di suo padre proprio nella stagione 1991, un'esperienza che il tedesco non aveva mai assaporato prima.

Il GP di Germania, in programma nel weekend dell'11-13 Luglio proprio al Sachsenring, arriva in un momento cruciale della stagione, nelle settimane in cui, presumibilmente, si chiuderanno i giochi 'importanti' per quanto riguarda il mercato piloti 2015. L'ex-iridato della Moto2 non ha ancora firmato il rinnovo con LCR Honda e sono in molti a credere che una separazione fra le parti a fine anno sia probabile, ma il team manager Lucio Cecchinello ha spiegato a MCN che l'intenzione del team è quella di tenersi il tedesco anche nel 2015.

STEFAN BRADL - EVENTO SACHSENRING 2014 - GALLERIA FOTOGRAFICA

Nella decisione finale, naturalmente, avrà però un peso decisivo il parere di HRC:


"Ci aspettavamo di più da Stefan questa stagione, ma è anche stato sfortunato, quindi preferisco aspettare un altro paio di gare. Da quello che posso vedere dai dati, Stefan è un pilota veloce e merita di restare qui. Vorrei tenerlo, ma le prestazioni di Stefan non sono abbastanza buone per loro (HRC), quindi questa è una situazione che dovremo verificare in futuro."

"Mi hanno detto che al momento, con le prestazioni attuali, non hanno fretta di progettare il futuro. HRC è comunque consapevole che Marquez, Lorenzo, Pedrosa e Rossi sono veramente forti: la realtà è che questi quattro piloti hanno vinto moltissime corse negli ultimi dieci anni. HRC pensava che Stefan potesse finire quinto in gara con continuità, ma molto vicino alla top quattro, non 30 secondi dietro."

STEFAN BRADL - EVENTO SACHSENRING 2014 - GALLERIA FOTOGRAFICA


MOTOGP 2014 - LCR HONDA RC213V

  • shares
  • Mail