MotoGP 2015: Pol Espargarò si promette alla Yamaha, Petrucci all'Aprilia

Il minore dei fratelli Espargarò punta alla Yamaha ufficiale nel 2016, l'italiano del team IodaRacing alla nuova moto di Noale: "Non ho ancora avuto una possibilità su una 'vera' MotoGP..."

MotoGP  Germania 2014 - Gallery Prove Libere

Solo ieri abbiamo fatto il punto della situazione per quanto riguarda il mercato piloti di alcune delle squadre più importanti della MotoGP in vista del 2015, sottolineando come le prossime settimane di 'pausa estiva' del Motomondiale saranno in realtà di grande lavoro 'lontano dalla pista' per determinare il futuro schieramento di partenza della Premier Class. Al momento è ancora presto per avere annunci ufficiali, soprattutto nell'attesa che i 'pesci grossi' ancora in cerca di piloti - ovvero i team ufficiali Ducati e Suzuki - definiscano la propria situazione, ma nuove indiscrezioni trapelate nelle ultime ore ci aiutano ad avere un quadro comunque più chiaro della situazione.

Innanzitutto, pare esserci qualche sostanziale novità in casa Yamaha: archiviata la posizione di Valentino Rossi, che rimarrà in forze al team ufficiale di Iwata fino alla fine della stagione 2016, sembra ormai sia in dirittura d'arrivo anche la trattativa con Jorge Lorenzo, che a quanto pare si legherà alla casa giapponese per un solo anno. Per avere l'assoluta conferma di questa indiscrezione occorrerà aspettare l'annuncio definitivo (prevedibilmente nel giro di un paio di settimane), ma a ben vedere ci sarebbe già qualche indizio a riguardo: in primis, la conferma di Pol Espargarò con il team Tech3.

Guarda le Foto della Gallery 'MotoGP Germania 2014'

Quando l'attuale Campione del Mondo della Moto2 firmò per Yamaha - quindi direttamente con il costruttore, non per il team di Hervé Poncharal - gli fu prospettato il passaggio nel team ufficiale al suo secondo anno, ma gli eventi successivi (il prolungamento di Rossi e quello ormai probabile di Lorenzo) avrebbero spostato l'orizzonte di questa eventualità almeno al 2016 (che diventerebbe quindi 2017 in caso Lorenzo alla fine firmasse un biennale).

Secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo spagnolo 'AS', questa 'mancata promessa' di Yamaha darebbe teoricamente ad Espargarò l'opzione di interrompere il contratto, ma un incontro tra le parti al Sachsenring avrebbe portato alla sottoscrizione di un nuovo accordo in base al quale Espargarò rimarrà in Tech3 anche nel 2015, ma con lo stesso 'materiale' di Rossi e Lorenzo. Espargarò avrebbe inoltre strappato un'assicurazione 'non scritta' per essere 'la prima scelta' per subentrare a Jorge Lorenzo in qualsiasi momento, che Yamaha avrebbe però subordinato alla continuità dei suoi risultati.

Guarda le Foto della Gallery 'MotoGP Germania 2014'

Con questo nuovo accordo, Yamaha in pratica ha voluto mantenere Polyccio nella propria orbita 'stoppando' la possibile concorrenza di Suzuki e Ducati, che alla luce del nuovo scenario pare avessero iniziato a fare le loro avanches al giovane talento spagnolo.

Un'altro dei grossi dubbi 'di sottofondo' per quanto riguarda il prossimo anno riguarda Aprilia. La casa di Noale ha già annunciato il ritorno in forma ufficiale in MotoGP a partire dalla stagione 2016, ma circolano con sempre maggiore insistenza i rumors secondo i quali si starebbe valutando l'opportunità di rientrare con un anno di anticipo. Al momento il team IodaRacing è l'unico in MotoGP a schierare la ART, il prototipo MotoGP Aprilia 'evoluzione' della vecchia CRT (le PBM di Paul Bird Motorsport hanno telaio e ciclistica diversi), ma si tratta di un'unica moto. Per questo la casa veneta potrebbe quindi entrare subito l'anno prossimo in MotoGP, anche per garantirsi un buon passo nello sviluppo della nuova moto.

Guarda le Foto della Gallery 'MotoGP Germania 2014'

Tra gli osservatori più interessati all'evolversi di questa situazione c'è Danilo Petrucci, l'unico pilota della ART in questa stagione in MotoGP e per questo candidato 'naturale' alla posizione di pilota dell'eventuale team Aprilia. Il 23enne 'poliziotto' umbro ha già ricevuto offerte dal Mondiale SBK, ma interrogato sull'argomento da Crash.net ha così commentato:

"Non ho ancora parlato con Aprilia perché non sono ancora sicuri di entrare subito in MotoGP con un team factory [nel 2015]. Penso che decideranno questa settimana, e poi parlerò con Romano [Albesiano], il direttore tecnico. Mi piacerebbe correre con loro, ma adesso non so neanche se resterò con Ioda: quest'anno abbiamo avuto alcuni problemi di elettronica e mi piacerebbe parlare con Aprilia per cercare di risolvere questo problema."

"Spero di rimanere in MotoGP, ma non so ancora in quale squadra. Comunque la mia priorità è rimanere con Aprilia. L'altra opzione è quella di andare nel Mondiale Superbike: ho già parlato con alcune squadre della Superbike, ma la mia prima scelta è quella di rimanere in MotoGP perché penso di non aver ancora avuto una vera opportunità, con una vera moto MotoGP. Abbiamo sempre avuto moto con un sacco di problemi, mi piacerebbe vedere cosa potrei fare in MotoGP."

MotoGP Germania 2014 - Gallery Gara Sachsenring

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: