MotoGP Australia 2013: Marquez in pista con i dati di Stoner "Spero di essere più veloce di Casey"

Il rookie spagnolo è pronto ad affrontare il week end che potrebbe consegnarlo definitivamente alla leggenda: gli bastano 8 punti di vantaggio su Lorenzo per laurearsi campione.

Sale l'attesa per il week end di Phillip Island, dove domani partirà il week end del Tissot Australian Grand Prix, terzultimo round stagionale della MotoGP e probabile ultimo atto del capitolo mondiale. A Marc Marquez basteranno infatti otto punti di vantaggio su Jorge Lorenzo per strappargli il titolo e l'enfant terrible del team Repsol Honda ha tutta l'intenzione di chiudere la pratica prima di arrivare in Giappone.

E per avvantaggiarsi sul tracciato australiano lo spagnoloe il suo team hanno deciso di rispolverare i dati 2012 del grande assente di quest'anno, Casey Stoner. Molti avevano sperato di vederlo in pista a sostituire l'infortunato Stefan Bradl (voce smentita peraltro immediatamente, inoltre ora il tedesco è stato dichiarato idoneo): l'ex campione Honda e Ducati parteciperà a un giro d'onore assieme a Doohan e Gardner, ma nulla più.

Stoner in sei anni di MotoGP ha sempre vinto sul suo circuito di casa (4 vittorie in Ducati, due con Honda) e il 28 ottobre 2012 ha conquistato a Phillip Island la sua ultima e indimenticabile vittoria in carriera. Nessuno meglio di lui conosce questo tracciato (tranne Rossi) e i tecnici Honda hanno deciso di provare a usare i suoi dati sulla RC213V di Marquez:

"Ho guardato i suoi dati e domani li confronteremo, ma con il nuovo aspfalto e meno bozze sarà difficile utilizzarli, ma sembra che potremo essere un po' più veloci. E' la prima vera chance di vincere, ma sarà difficile perchè Jorge è sempre veloce qui. L'anno scorso è arrivato secondo ma solo perché Casey qui è una sorta di animale. Per me sarà solo un'altra gara, la cosa importante è conquistare il titoo, non importa quando."

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: