Aggiornamenti in arrivo per la Yamaha Niken

La casa dei tre diapason sarebbe pronta a rilanciare il suo ambizioso “3-ruote” nell’era dell’Euro 5 con l’innesto del nuovo motore della MT-09 2021

Anche se, almeno per il momento, il mercato non sembra aver ancora recepito la sua proposta, la Yamaha Niken resta al momento il “tre-ruote” di maggior spessore nel panorama della mobilità mondiale, l’unico con un approccio realmente “motociclistico” nella sua progettazione a fronte di una schiera di altri modelli dal taglio decisamente più “da scooter”.

Lanciato nell’autunno 2018 e arrivato nelle concessionarie poco dopo, l’ambizioso three-wheeler nipponico non ha fatto registrare vendite entusiasmanti a nessuna latitudine. Tuttavia Yamaha ha sempre ostentato grande fiducia nel suo pionieristico progetto, che stando a diversi rumors si appresterebbe infatti ad approdare ora alla sua seconda generazione.

yamaha_niken_best_of_the_best

La “nuova” Yamaha Niken dovrebbe infatti diventare Euro-5 grazie all’adozione del motore della MT-09 2021, un 3-in-linea da 889 cc che per la possente naked di Iwata genera 119 CV a 10.000 giri/min e ben 93 Nm già a 7.000 giri/min. L’attuale Niken monta invece il propulsore Euro-4 della precedente MT-09, da 847 cc e con un output dichiarato di 115 CV e 87,5 Nm.

Per montare questa nuova unità CP3 di Yamaha, sia l’MT-09 che la Tracer 9 hanno potuto usufruire di un telaio completamente nuovo, ma i punti di fissaggio del motore sembrerebbero essere gli stessi dal “vecchio” tricilindrico da  847cc. Potrebbe quindi essere possibile anche il semplice “trapianto” del motore Euro 5 nel telaio esistente, senza ricorrere a particolari (e costosi) cambiamenti all’architettura del veicolo.

 

2020_NIKEN GT

Ad oggi Yamaha non ha rivelato nulla di ufficiale a riguardo della Niken 2021, ma dato che la normativa Euro 5 sulle emissioni entrerà in pieno vigore in tutta Europa dal 1° Gennaio 2021, crediamo che un annuncio in tal senso arriverà comunque a breve. Stay tuned…

I Video di Motoblog