Le Mans, Espargarò esalta Aprilia: “Siamo in lotta per il Mondiale!”

L’asso catalano regala ad Aprilia il 4° podio iridato in 7 gare ed è ora secondo nel Mondiale, a -4 da Quartararo: “Incredibile quello che stiamo facendo!”

Anche nel GP di Francia 2022, disputatosi ieri a Le Mans, uno stoico Aleix Espargarò (Aprilia Racing) non ha mancato l’appuntamento con il podio della MotoGP, raccogliendo un prezioso terzo posto difeso con i denti dall’idolo locale e leader della classifica Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha) che gli ha consentito di portarsi a sole 4 lunghezze dall’iridato uscente nella graduatoria iridata.

In una gara dai ritmi serratissimi, il binomio formato dal 32enne spagnolo e dalla sua RS-GP si è sempre mantenuto a ridosso delle tre Desmosedici GP che hanno imposto l’andatura, ovvero quelle factory di Francesco Bagnaia e Jack Miller (Lenovo Ducati) e quella ‘satellite’ 2021 di Enea Bastianini (Gresini Ducati), ma senza riuscire mai ad avvicinarsi abbastanza per abbozzare un attacco.

La sciagurata caduta di Bagnaia consegnava però ad Espargarò un prestigioso terzo posto che veniva subito insidiato da un battagliero Quartararo, ma l’alfiere dei Noale è stato impeccabile nel respingere tutti i tentativi del francese nei tre giri finali per conquistare il suo quarto piazzamento sul podio nei 7 rounds fin qui disputati del Mondiale MotoGP 2022.

Gli eccellenti risultati collezionati quest’anno da Espargerò hanno inoltre trascinato Aprilia Racing ai vertici dei Mondiali Costruttori e Squadre della Premier Class, dove occupa rispettivamente la 3a e la 1a posizione. Senza dubbio, si tratta del momento migliore per la casa veneta nella sua storia in MotoGP.

Espargarò: “Per me è un privilegio poter lottare con questi piloti”

Nella classifica iridata, Aleix Espargarò conserva inoltre 4 lunghezze di vantaggio sul vincitore della gara di Le Mans, l’italiano Bastianini, un altro outsider che si sta conquistando le luci della ribalta a dispetto dei pronostici di inizio stagione. Lo stesso asso catalano non nasconde una certa sorpresa per l’incredibile situazione di classifica:

“E’ incredibile quello che stiamo facendo. Anche qui, su una pista ostica e con un feeling non perfetto con la moto, sono riuscito ad andare sul podio, recuperando addirittura qualche punto a Fabio. Il mio ritmo oggi era buono, ma appena mi avvicinavo al pilota davanti diventava critico gestire l’anteriore, quindi ho cercato di mantenere il contatto senza commettere errori.”

“Ci sono riuscito anche quando Quartararo ha recuperato, modificando un po’ lo stile di guida per rendergli difficile il sorpasso. Questo è un grande risultato per noi, siamo in lotta per il Mondiale ed è per me un privilegio poter lottare con questi piloti a questo altissimo livello.”

Espargarò sprona Aprilia sul rinnovo: “Mi sembra molto normale quello che chiedo”

Interrogato nel dopo-gara da Sky Sport sulla spinosa questione del rinnovo di contratto, in scadenza con Aprilia al termine dell’attuale stagione, Aleix Espargarò ha confermato l’attuale situazione di stallo dei negoziati senza celare il suo malumore:

“Non ho ancora parlato con Aprilia e non so più cosa dire sul contratto. A me sembra molto normale quello che sto chiedendo [ad Aprilia], anzi non è neanche normale, è al di sotto dell’attuale mercato. Sono cosciente di dove sono e dell’età che ho, però penso che la parola giusta in questo caso sia rispetto.”

“Se l’Aprilia lascia andare via un pilota che sta facendo quello che sto facendo io, sarebbe la ca**ata più grande nella storia del Mondiale. […] Sapete tutti la stima che ho per Aprilia. Per me è importante la mia volontà di rimanere in questo team: penso mi darebbe più serenità, più tranquillità.”

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →