Alrendo TS Bravo: elettrica cinese pronta per l’Europa

Ennesima “power-tourer” a zero emissioni in arrivo dall’Oriente per invadere i mercati del Vecchio Continente. Stile e numeri non le mancano: avrà fortuna?

Alrendo è il nome dell’ennesimo giovane costruttore cinese intenzionato a cercar fortuna nel sempre più inflazionato mercato delle moto elettriche, ma la sua “opera prima”, chiamata TS Bravo, è certamente una delle proposte più interessanti emerse nel settore in questo 2022.

Si tratta di una naked al 100% elettrica dalle linee sufficientemente accattivanti ed originali (anche se ci sembra di cogliere una certa somiglianza con il Diavel di Ducati) e che impone una posizione di guida apparentemente piuttosto rilassata, oltre a proporre ‘numeri’ decisamente interessanti.

Il motore AC raffreddato a liquido del peso di 17 kg è accreditato dalla casa di una potenza nominale di 14,95 CV (11 kW) e 54 Nm di coppia massima, valori che la rendono “equivalente” a una moto con propulsore endotermico da 125 cc e quindi appetibile anche ai possessori di patente A1. Quest’unità, secondo la casa, permetterebbe un’accelerazione da 0 a 100 km/h in circa 8 secondi raggiungendo 135 km/h di velocità massima.

Il pacchetto batteria ha una capacità massima di 17,4 kWh e si ricarica completamente nel giro di 4 ore. Alrendo dichiara di poter spremere un’autonomia fino a ben 438 km in città, supponendo una velocità media di 50 km/h, autonomia che scende a 278 km nel ciclo misto città/autostrada a 80 km/h e a 160 km in autostrada a 120 km/h di media. La sola batteria pesa 84 kg, contribuendo in modo sostanziale al peso complessivo del veicolo, non indifferente, di 245 kg.

Anche la ciclistica della TS Bravo sembra essere piuttosto sopra la media delle sue potenziali rivali. L’impianto frenante, coordinato dall’ABS, sfrutta un paio di dischi da 300 mm all’anteriore, abbinati a pinze a 4 pistoncini, e un disco singolo da 240 mm al posteriore, morso da una pinza a pistoncino singolo. Le sospensioni consistono invece in una forcella rovesciata regolabile da 41 mm con 120 mm di corsa e un mono regolabile. I cerchi sono da 17″ e calzeranno gomme Timsun TS-689 come primo equipaggiamento.

La Alrendo TS Bravo dovrebbe diventare disponibile in Europa, Italia inclusa, entro la fine del 2022 e con un prezzo di 11.200 Euro senza considerare i vari incentivi governativi dei vari paesi. Se volete saperne di più, info più dettagliati sono disponibili sul sito web ufficiale dell’ambizioso brand cinese.

 

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni dal mondo delle due ruote con le ultime indiscrezioni, le interviste dei dirigenti, le tendenze del mercato, i rumors, le novità dei saloni moto.

Tutto su Anticipazioni →