MotoGP: Aprilia con Aleix Espargaro fino al 2022

Nuovo accordo biennale tra la casa di Noale e l'esperto pilota spagnolo, che commenta: "Mi hanno dimostrato che sono al centro del progetto"

Aprilia ha ufficialmente confermato nella serata di oggi che lo spagnolo Aleix Espargaró rimarrà pilota factory della casa di Noale in MotoGP anche nelle stagioni 2021 e 2022, accordo vedrà il sodalizio tra le parti arrivare fino al suo 6° anno.

Arrivato in Aprilia nella stagione 2017, il maggiore dei fratelli Espargarò può quindi considerarsi praricamente "di casa" nel team italiano, cavalcando varie versioni del prototipo RS-GP e mettendosi in gran luce anche con la sua ultima incarnazione nei test invernali in vista della stagione 2020, poi sconvolta dall'esplosione della pandemia del Covid-19.

Nel confermare il prolungamento dell'accordo con il costruttore veneto, un soddisfatto Aleix Espargarò (che compirà 31 anni in Luglio) si è detto orgoglioso della fiducia nuovamente riposta in lui:

"Sono davvero felice di questa conferma! L’aspetto umano è per me importantissimo e in quattro stagioni Aprilia è diventata la mia seconda famiglia. E con questo contratto, che è certamente il più importante della mia carriera, mi hanno dimostrato che sono al centro di questo progetto."

"A livello tecnico, mi hanno convinto la crescita degli ultimi mesi, con l’arrivo di tante forze nuove, e l'esordio della RS-GP 2020 che è andata così bene ai test. Sento che dobbiamo finire il lavoro iniziato questo inverno, non vedo l’ora di ritrovare tutta la mia squadra e gareggiare con la moto nuova, per portare questo progetto dove merita."

Il CEO di Aprilia Racing Massimo Rivola si è a sua volta dichiarato soddisfatto per il rinnovo del contratto con il suo attuale pilota "di punta" alla luce delle beghe di Andrea Iannone con la nota vicenda doping. Si tratta di un grande segnale di continuità e di fiducia nella scuderia in vista di una probabile ripresa delle ostilità in estate:

"Volevamo in tutti i modi la conferma di Aleix e siamo molto contenti che sia arrivata. In un momento di grande fermento del mercato piloti, dare continuità al nostro progetto con un pilota del calibro di Aleix è fondamentale."

"Con lui, che abbiamo definito il capitano di questa squadra, abbiamo iniziato un progetto totalmente nuovo, coinvolgendo nuove risorse e portando in pista una moto che sembra nata bene. Ora speriamo che porti presto una Aprilia in alto, dove non è mai stata nella storia della MotoGP."

  • shares
  • Mail