Quartararo: "Subito a mio agio con la M1 2020"

Il 20enne fenomeno francese già davanti a tutti nel suo primo giorno di lavoro con la nuova Yamaha a Sepang: "Spero di fare altri passi avanti"

La stagione 2020 della MotoGP è ancora ai suoi albori ma Fabio Quartararo (Petronas SRT Yamaha) ha già ribadito in modo chiaro il suo status di stella di prima grandezza nell'attuale panorama della Premier Class.

Dopo aver messo a segno il miglior tempo del Day-1 del test ufficiale IRTA di Sepang con la moto della scorsa stagione, fermando i cronometri sull'1:58.945, il 20enne fenomeno francese si è infatti ripetuto nel Day-2 di oggi con la versione 2020 della Yamaha YZR-M1, moto su cui è salito oggi per la prima voltam mettendo a referto un eccellente 1:58.572 che gli ha permesso di "mettere in fila" per 69 millesimi l'agguerrito australiano Jack Miller (Ducati Pramac Racing) e per 90 il test-rider ufficiale di KTM Dani Pedrosa, forse la più grande sorpresa di giornata.

Quartararo ha sfruttato la mattinata per familiarizzare con la sua nuova moto, macinando diversi chilometri e operando diverse modifiche al set-up, ma nell'ultima ora del turno è andato deciso alla caccia del tempo fino a piazzarsi di nuovo davanti a tutti, terminando a soli 269 millesimi dal record ufficiale del Sepang International Circuit stabilito da lui stesso lo scorso anno.

Tutto ciò, naturalmente, la dice lunga sul talento e sullo stato di forma del giovanissimo fenomeno di Nizza, che a inizio anno ha formalizzato il suo passaggio nel team ufficiale Yamaha a partire dalla stagione 2021 e che potrà quindi affrontare questa annata pienamente concentrato sulla competizione in pista. Gli altri piloti della MotoGP 2020 possono ritenersi già avvisati...

Una volta concluso il lavoro in pista, un comprensibilmente sorridente Fabio Quartararo ha commentato con queste parole la sua ennesima grande giornata in Malesia:

"Sono davvero contento perché questo è stato solo il nostro primo giorno con la nuova moto. Sappiamo che il team factory l'ha provata in diverse occasioni la scorsa stagione, ma sono davvero contento del lavoro che il team ha fatto oggi perché abbiamo apportato tante modifiche pur non facendo poi così tanti giri."

"Abbiamo fatto 72 giri oggi, che sarebbero anche abbastanza, ma io sono comunque felice di sentirmi già così bene sulla moto: è difficile far sì che una moto nuova sia davvero buona in un giorno solo, ma speriamo di fare un altro passo avanti nella giornata di domani."

Al di là della prestazione sul giro secco, a Sepang Quartararo ha messo in mostra anche un grande ritmo con la nuova moto, anche se lui stesso ritiene di non sfruttare ancora pienamente il potenziale messogli a disposizione da Yamaha:

"Abbiamo fatto tanti giri nell'1'59" con pneumatici usati e anche questo è un elemento davvero positivo, ma possiamo migliorare ancora un po' in termini di passo perché non mi sono sentito a mio agio al 100%."

"Sappiamo che, con una moto nuova, ci sono alcuni aspetti positivi e altri aspetti su cui si fa un po' di fatica, ma al momento mi sembra di poter dire che ho già trovato diversi suoi punti positivi, in un giorno. E con i cambiamenti al set-up che faremo domani, speriamo di trovare ancora più aspetti positivi..."

  • shares
  • Mail