MotoGP 2020: KTM annuncia Binder e Lecuona

Il sudafricano è l'uomo scelto dai vertici di Mattighofen per sostituire Zarco nel team ufficiale; il 19enne spagnolo con Oliveira in Tech3

Alla vigilia del GP di Australia di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV), KTM ha confermato ufficialmente le line-up piloti delle sue due squadre in MotoGP per la prossima stagione: nel team factory Red Bull KTM Racing, al confermato Pol Espargarò, si aggiungerà il sudafricano Brad Binder - che prenderà quindi il posto del 'dimissionato' Johann Zarco - mentre nel team satellite Red Bull Tech3, al già confermato Miguel Oliveira si affiancherà il giovane spagnolo Iker Lecuona, attualmente in Moto2 con il team Monday.com American Racing. Due rookie, quindi, a confermare la "linea verde" prediletta dalla casa austriaca.

Il 24enne Brad Binder è un pilota cresciuto sotto "l'ala protettrice" di KTM sin dagli albori della sua carriera, culminata con il titolo mondiale della Moto3 nel 2016 e poi proseguita in Moto2 sempre con i colori delle squadre ufficiali di Mattighofen. Sin dall'annuncio del divorzio tra KTM e Zarco, il suo nome è sempre stato considerato tra i "papabili" per la successione del francese e per questo la sua scelta non costituisce una sorpresa.

Lo stesso non si può dire del 19enne Iker Lecuona, talento valenciano a podio in Moto2 nelle ultime 2 stagioni e che a inizio Agosto aveva firmato un accordo per il 2020 con il team ufficiale KTM della stessa categoria, poi "neutralizzato" poche settimane più tardi dall'annuncio della casa austriaca che sanciva il termine del suo coinvolgimento nella middle class al termine della stagione in corso. Situazione ora risolta da questa inattesa "promozione" in MotoGP.

Pit Beirer, direttore di KTM Motorsport, ha così spiegato il processo decisionale che ha portato alla scelta di 2 "debuttanti" per domare l'irrequieto prototipo RC 16, che quest'anno già ha "sfiancato" un pilota d'esperienza come Johann Zarco:

"Era chiaro che i nostri piani per il 2020 dovevano cambiare dopo il nostro annuncio di metà stagione. Dopo aver riflettuto e discusso, abbiamo deciso di muoverci in questa direzione e lasciare che ragazzi giovani e affamati con una buona esperienza nelle altre categorie della MotoGP ci dimostrino che cosa sanno fare."

"Brad è un pilota che si è fatto strada nella struttura KTM e non abbiamo alcun dubbio che possa entrare a far parte del team Red Bull KTM e continuare a mostrare lo stesso stile e l’atteggiamento determinato di chi non molla mai che abbiamo visto da tempo."

"Iker entra nel team Red Bull KTM Tech3 e crediamo che Hervé e i suoi ragazzi saranno in grado di fare crescere un altro esordiente così come hanno fatto con Miguel quest’anno. Sappiamo che stiamo facendo mosse interessanti ed entusiasmanti con il nostro progetto in MotoGP™ e la prossima stagione possiamo davvero iniziare a costruire questo nuovo capitolo."

  • shares
  • Mail