Disfatta Ducati in Argentina: Lorenzo e Dovizioso KO

Fine settimana da dimenticare per il Ducati Team a Termas de Rio Hondo: zero punti e diversi interrogativi per Dovizioso e Lorenzo...

ducati-2017-motogp-argentina-9.jpg

Il GP di Argentina della MotoGP 2017 si è rivelato assolutamente deficitario per il Ducati Team, in difficoltà per tutto il fine settimana a Termas de Rio Hondo e alla fine rimasto totalmente all'asciutto in termini di punti per via delle cadute dei suoi alfieri Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso, già costretti a partire dalle retrovie dopo aver mancato entrambi la qualificazione alla Q2 di ieri.

E' durato pochissimo il GP del fuoriclasse maiorchino, scattato dalla sesta fila e subito a terra dopo un contatto con l'incolpevole Andrea Iannone (Suzuki Ecstar). Il forlivese, partito invece dalla quinta fila, era invece risalito fino al 7° posto prima di venire "falciato" al 15° giro dalla moto di Aleix Espargarò (Aprilia Racing Gresini), scivolato alla curva-5.

ducati-2017-motogp-argentina-3.jpg

Grande rammarico ovviamente per Andrea Dovizioso, che aveva intravisto la possibilità di chiudere con un discreto risultato in gara un fine settimana decisamente sotto tono per lui. La sua uscita di scena 'fa il paio' con quella dello scorso anno all'ultima curva, causata dall'allora compagno di box Andrea Iannone:

“E’ stata una gara strana perché, anche se in realtà non avevo molto grip e non ero particolarmente competitivo, sono riuscito comunque a recuperare bene e a guadagnare posizioni. Quando mi sono messo in lotta con Danilo, che stacca sempre al limite, ho cercato di trovare il momento opportuno per passarlo, ma purtroppo alla curva cinque sono stato colpito dalla moto di Aleix Espargaro e sono caduto, dovendomi ritirare."

"Qui in Argentina non ho davvero fortuna, visto che oggi sono stato centrato per l’ennesima volta, e mi dispiace particolarmente perché riuscire a portare a casa un probabile quinto posto, in un weekend così difficile, sarebbe stato molto importante.”

ducati-2017-motogp-argentina-8.jpg

Fine settimana in sud America da dimenticare anche per l'accigliato Jorge Lorenzo, ancora lontano dal trovare la giusta chiave di lettura della Desmosedici GP. Il maiorchino ha comunque registrato dei progressi nel suo rapporto con il potente prototipo bolognese.:

"Avevo fatto una grande partenza ed ero riuscito a superare quattro o cinque piloti, però la frenata della prima curva è stata piuttosto caotica, con molti piloti che hanno tentato di superarsi in staccata. Io ero all’interno e all’improvviso mi sono trovato addosso a Iannone e purtroppo l’ho toccato sulla gomma posteriore, cadendo."

"E’ un vero peccato non aver potuto fare neanche la prima curva della gara, perchè oggi avevo un buon feeling con la mia moto, però adesso dobbiamo guardare avanti e continuare a lavorare in modo positivo come stiamo già facendo.”

ducati-2017-motogp-argentina-1.jpg

  • shares
  • Mail