MotoGP Argentina 2015, Valentino Rossi: "Essere in testa al campionato non significa molto"

MotoGP 2015 - Valentino Rossi, Dovizioso, Marquez, Crutchlow, Aleix Espargarò ed Hernandez sono stati i protagonisti della conferenza Stampa di presentazione del GP di Argentina.

MotoGP Argentina 2015 - Conferenza Stampa

Sono passati solo pochi giorni da quando Marc Marquez (Honda Repsol) ha festeggiato la vittoria nel GP delle Americhe della MotoGP, ma i protagonisti della Premier Class sono già pronti a tornare in pista questo weekend per il Gran Premio di Argentina, terzo appuntamento del Motomondiale 2015 (clicca qui per orari e copertura TV).

Come da tradizione, ad aprire ufficialmente il programma dell'evento ci ha pensato la Conferenza Stampa ufficiale di presentazione, a cui hanno partecipato - in rigoroso ordine di classifica - Valentino Rossi (Movistar Yamaha), Andrea Dovizioso (Ducati Team), Marc Marquez (Honda Repsol), Cal Crutchlow (CWM LCR Honda), Aleix Espargarò (Ecstar Suzuki) e Yonny Hernandez (Pramac Ducati).

MotoGP Argentina 2015 - Conferenza Stampa

In qualità di leader della graduatoria mondiale per la seconda gara consecutiva, è stato proprio Valentino Rossi a parlare per primo davanti ai microfoni della stampa internazionale:

“Essere in testa al campionato dopo due gare non significa molto, ma conferma che siamo partiti nel modo giusto: è una grande sensazione. Sono contento di ritrovarmi con 41 punti dopo Austin, una pista non adatta a noi, e tornare subito in pista aiuta a restare concentrati. Sulla carta questo circuito è migliore per Yamaha rispetto ad Austin: lo scorso anno avevo fatto un buon weekend ma non ero riuscito a salire sul podio per qualche errore che avevo commesso subito nel primo giro. La pista mi piace, dovrò lottare contro avversari forti come Andrea e Marc, ma spero di fare unìaltra buona gara. Speriamo che il meteo sia clemente e che la pista abbia un buon livello di aderenza."

03 press conference argentina

E' stato poi il turno di Andrea Dovizioso, che dopo i due secondi posti di Losail e Austin di punti ne ha 4 e tallona il 'Dottore' in classifica. Il forlivese si affida alla grande forma sua e della sua nuova Ducati Desmosedici GP15 per proseguire con questa striscia di risultati anche al circuito Termas de Rio Hondo:

"E’ stato un inizio di stagione perfetto, con due secondi posti e il secondo posto assoluto in campionato. Siamo davanti in campionato e io mi sento molto a mio agio con la moto: non credo che avremmo potuto iniziare in modo migliore. Possiamo essere tra i migliori anche in Argentina, anche se c'è ancora da lavorare in vista della gara: sarà importante partire bene sin dalle prime libere. Lo scorso anno non siamo riusciti a raccogliere un buon risultato in Argentina, ma fu un weekend molto difficile per noi, con problemi al cambio e alle gomme. La nuova moto ha una base solida: ha ancora bisogno di migliorare per certi aspetti, ma si parla di dettagli. Dobbiamo migliorare innanzitutto la trazione per restare al Top."

01 mm93

Dopo l'ennesima vittoria ad Austin, Marc Marquez è risalito fino alla terza posizione della classifica a quota 36 punti, e nel weekend che sta per cominciare intende proseguire la sua marcia verso la testa della classifica:

"Dopo quello che era successo nella gara inaugurale del Qatar, è molto importante arrivare in Argentina con soli cinque punti di distacco da Valentino. Lo scorso anno ho vinto qui, ma all'inizio la gara non era stata affatto facile. Sarà importante lavorare bene per partire subito con il piede giusto. So che quest'anno le cose non saranno semplici e che gli avversari sono molto forti, ma credo che sarà una bella battaglia. Gli avversari sono migliorati e anche noi lavoreremo per crescere ancora. Avevo subito capito che quest'anno sarebbe stato un campionato diverso rispetto a quello dello scorso anno: non si possono sempre vincere tutte le gare! Ma a me piace molto dare battaglia in pista...”

Il britannico Cal Crutchlow non aveva potuto partecipare al primo GP d'Argentina dello scorso anno per infortunio, ma è pronto a lottare per mettersi in luce:

"Esser qui è fantastico, per l’accoglienza della gente e l’affetto dei tifosi. Era uno spettacolo anche l’anno scorso, quando sono stato costretto a guardare il GP in tv da casa. Voglio iniziare col passo giusto sin dalla prime libere, sostanzialmente per me si tratta di una pista nuova. L’ultima gara è stata una mezza delusione perché voglio arrivare a giocarmi il podio. Non vedo l’ora di correre".

01 press conference argentina

Per lo spagnolo Aleix Espargarò (Suzuki Ecstar), l'obiettivo rimane la Top Ten:

"Nell’ultima gara la posizione finale non mi ha soddisfatto, ma l’importante è stato andare a punti. Dopo tutto, siamo ancora agli inizi, visto il nostro rientro nelle corse. Siamo contenti del lavoro che stiamo facendo, ora dobbiamo lavorare duro e continuare su questa strada. Mi piace molto la pista, spero solo di non ripetere gli errori dello scorso anno, voglio arrivare più avanti possibile."

Il colombiano Yonny Hernandez (Pramac Racing), unico rappresentante della scuola sudamericana in MotoGP, punta a regalare un gande spettoacolo e un grande risultato ai suoi tifosi:

"Sono felice si esser qui e di quello che stiamo facendo, voglio regalare delle soddisfazioni alla mia squadra e ai miei tifosi. Mi sono divertito molto in Qatar, volevo fare lo stesso in Texas e restare con i ragazzi davanti. Questo tracciato ha davvero un bel disegno. La considero come la ‘pista di casa’ per tutti fans sudamericani e per l’occasione ho voluto mettere la bandiera argentina sul mio casco."

Le immagini del weekend della MotoGP ad Austin

001 press conference argentina

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: