MotoGP Indianapolis 2014, Dovizioso 7°: "Dobbiamo essere comunque contenti"

Il forlivese lotta con il gruppo di testa per metà gara e chiude al settimo posto; Crutchlow ottavo: "La Ducati GP14 rimane sempre piuttosto impegnativa da guidare..."

MotoGP Indianapolis 2014 - Gallery Gara

I due piloti del Ducati Team, Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow, hanno concluso il Gran Premio di Indianapolis rispettivamente al settimo e all’ottavo posto, ma a circa 20 secondi di distanza l'uno dall'altro. Il pilota italiano, partito dal secondo posto in griglia, è passato subito al comando alla prima curva per poi essere passato poco dopo da Valentino Rossi (Movistar Yamaha MotoGP), ma fino al quindicesimo giro è stato protagonista di una bella lotta con Marquez, Rossi, Lorenzo e Pedrosa, rimanendo nel gruppo di testa, mentre il britannico, partito dal dodicesimo posto in griglia, ha beneficiato del ritiro di alcuni piloti per concludere la gara all’ottavo posto.

Dopo aver lottato con i 'big' della Premier Class per diversi giri, il 'Dovi' ha poi dovuto rallentare perdendo progressivamente terreno, con le Yamaha M1 'satellite' di Pol Espargarò e Bradley Smith che riuscivano a passarlo negli ultimi giri. Il forlivese ha così perso il quarto posto in classifica a vantaggio di Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP), oggi secondo al traguardo, ed ora è quinto con 40 punti di vantaggio su Pol Espargarò.

Guarda le foto del GP di Indianapolis 2014 della MotoGP

A bocce ferme, Andrea Dovizioso si è dichiarato comunque soddisfatto di quanto raccolto nell'ultima gara stagionale in terra statunitense:

“Oggi dobbiamo essere comunque contenti. Anche se il distacco finale è di venti secondi e non siamo riusciti a combattere fino alla fine, lasciamo Indianapolis abbastanza soddisfatti perché siamo stati più veloci. Purtroppo la gomma è calata tanto e sono stato costretto ad usare molta forza, ma nei primi giri è stato divertente combattere in testa al gruppo: c’è stato anche qualche contatto molto aggressivo ma ci poteva stare, perché io ero il quinto incomodo e nessuno voleva perdere il treno di Marquez! Stiamo continuando a lavorare nella direzione giusta, e credo che anche la nostra prestazione di oggi lo abbia dimostrato.”




Guarda le foto del GP di Indianapolis 2014 della MotoGP

Ancora una volta, Cal Crutchlow ha faticato per trovare il giusto ritmo a inizio gara, chiudendo comunque con un piazzamento affatto disprezzabile. Il britannico ha lottato a lungo con il connazionale Scott Redding (GO&FUN Honda Gresini) prima di batterlo allo sprint sotto la bandiera a scacchi, ma il risultato finale non può certo definirsi soddisfacente:

“Abbiamo provato a migliorare durante tutto il weekend e la squadra ha fatto un ottimo lavoro per mettermi in condizione di essere competitivo. Sono quindi abbastanza soddisfatto del mio ottavo posto ma non del distacco dal vincitore, che rimane ancora pesante. Dopo l’intervento agli avambracci ho cercato di gestire al meglio lo sforzo fisico, e in gara non ho sofferto più di tanto, ma la mia GP14 rimane sempre piuttosto impegnativa da guidare. Purtroppo sono stato troppo lento nei primi dieci giri della gara, mentre dopo sono riuscito a girare in maniera abbastanza veloce e costante.”


Guarda le foto del GP di Indianapolis 2014 della MotoGP

Luigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse, si è incaricato come al solito di fornire un commento sulla corsa da parte della scuderia di Borgo Panigale:

“Anche se le posizioni finali di Andrea a Cal non possono renderci soddisfatti, lasciamo Indianapolis con la conferma che il nostro lavoro, e gli ultimi sviluppi su motore e aerodinamica, stanno dando riscontri positivi. Sicuramente ci ha fatto molto piacere l’ottima prestazione in qualifica di Dovizioso e vederlo così competitivo e combattivo nelle prime fasi della gara, ma siamo anche consapevoli di dover continuare ad impegnarci tanto per migliorare ulteriormente la nostra moto.”

    Approfondisci: il commento di Marc Marquez e Dani Pedrosa (Honda)

    Approfondisci: il commento di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo (Yamaha)

    Approfondisci: il commento di Scott Redding e Alvaro Bautista (Honda Gresini)

MotoGP Indianapolis 2014 - Gallery Gara

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: