Lorenzo all'attacco a Motegi: "Il maltempo potrebbe giocare a nostro favore"

Con la minaccia del tifone Francisco che sembra perdere d'intensità, si è appena chiusa a Motegi la Press Conference d'apertura del GP del Giappone: leggi le dichiarazioni di Marquez, Lorenzo e Rossi.

Dopo che nelle prime ore della giornata è stato dato il via libera a Stefan Bradl (LCR Honda) e a Scott Redding (Marc VDS Racing Team) per partecipare rispettivamente alle gare delle classi MotoGP e Moto2, nel tardo pomeriggio di Motegi - corrispondente a metà mattinata in Italia - si è tenuta la tradizionale conferenza stampa> introduttiva al GP del Giappone 2013, penultima prova del Motomondiale 2013 (clicca qui per orari e copertura televisiva), alla quale hanno partecipato il leader del Mondiale Marc Marquez (Honda Repsol), i portacolori di Yamaha Factori Racing, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, ed il piloya di casa Hiroshi Aoyama (Avintia Blusens).

Presenti per la classe Moto2 anche il capoclassifica Pol Espargaro (Tuenti HP 40), ormai lanciatissimo verso il titolo dopo le ultime uscite a vuoto e il forfait a Phillip Island di Scott Redding, e Takaaki Nakagami, altro 'idolo di casa' in forza al team Italtrans Racing e una delle più piacevoli rivelazioni di questo 2013.

MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa
MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa
MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa
MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa

Uno degli argomenti che hanno tenuto banco alla vigilia è quello del tifone Francisco, il cui previsto arrivo in zona circuito per il weekend aveva generato qualche timore in merito al regolare svolgimento del programma di gare. Ad ogni modo, gli ultimi aggiornamenti metereologici sembrano aver smorzato tali timori, con 'Francisco' che nelle ultime ore è statto declassato da uragano di classe 5, quella più alta (come era stato dichiarato domenica), alla classe 1, quella meno preoccupante, tanto che al momento pare non rappresentare più una minaccia per il GP (o almeno non così tremenda come si prevedeva qualche giorno fa).

Il primo a prendere la parola è stato come da prassi l'attuale leader del Mondiale, vittima di un abnorme errore del muretto Honda a Phillip Island che ha rimesso in discussione un titolo che sembrava ormai vinto. Il vantaggio di Marquez a due gare dal termine è ancora di tutto rispetto, 18 punti, ma con l'aggiunta dell'incognita maltempo, è chiaro che tutto può ancora succedere. Marc Marquez comunque preferisce glissare sul clamoroso errore del GP di Australia e concentrarsi sull'imminente weekend di gara:

“Speriamo che Motegi vada meglio che a Phillip Island! Ma non c’è nulla da temere perché anche in Australia mi sentivo benissimo sulla moto. Qui è un circuito con tanti punti di frenata e sarà una bella gara. Dobbiamo spingere al massimo perché le ultime due gare saranno fondamentali. Le motivazioni del team sono altissime. Tutti possono sbagliare, quindi non c’è nessun problema, e adesso siamo ancora più forti”.

MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa
MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa
MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa
MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa

Al contrario, il Campione del Mondo in carica, lo spagnolo Jorge Lorenzo, si prepara al fine settimana di Motegi con grandi motivazioni derivanti dal primo successo in carriera in MotoGP a Phillip Island e dal conseguente grande balzo in classifica. Lorenzo ha infatti riaperto il discorso titolo mondiale che - per sua stessa ammissione dopo il precedente round di Sepang - sembrava già 'morto e sepolto', e per questo farà di tutto a Motegi per rinfocolare le sue speranze di riconferma iridata:

"Prima della gara di Phillip Island, il campionato era quasi perso, ma poi un solo errore da parte di Marc e del suo team ha cambiato tutto. Ovviamente non abbiamo il campionato nelle nostre mani, perché rimane ancora molto difficile, ma ci è stata data un'altra possibilità e dobbiamo giocare le nostre carte nel migliore dei modi. Il maltempo potrebbe giocare a nostro favore, ma anche contro di noi. E' vero che la frenata non è normalmente il nostro punto di forza, ma abbiamo una buona velocità in curva e in accelerazione. Abbiamo già vinto qui a Motegi in passato, negli ultimi due anni sono arrivato secondo, e quest'anno il maltempo potrebbe davvero darci una mano: c`è margine"

In teoria, il suo compagno di squadra Valentino Rossi potrebbe rivelarsi fondamentale per aiutare Lorenzo nella lotta per il titolo, anche se in pratica il 'Dottore' non sembra aver mai trovato quest'anno un livello di forma e competitività tali da poter contrastare le velocissime Honda RC213V Factory. Tuttavia, con un tifone nelle vicinanze, il pluricampione del mondo pesarese sa bene che a Motegi potrebbe trovare un'insolita serie di circostanze che potrebbe rimescolare le carte anche da questo punto di vista:

"Ora siamo più o meno alla fine del campionato, con solo due gare rimaste, e devo dire è andato piuttosto rapidamente per me. Lo scorso fine settimana è successo veramente di tutto ed io sono riuscito a fare un buon risultato, lavorando bene in una gara davvero strana. Mi piace questa pista [Motegi]: è molto difficile e stressante sia per il corpo che per le moto, soprattutto in frenata. Questo potrebbe essere un problema in caso di asciutto, ma il meteo non ha un aspetto fantastico e tutti si aspettano condizioni di bagnato. Credo che quest'anno non abbiamo trovato pioggia fin dalla gara Le Mans, quindi siamo stati fortunati per tutta la stagione, ma ora sembra che questo fine settimana avremo a che fare con un meteo pessimo."

MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa
MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa
MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa
MotoGP Giappone 2013 - Conferenza Stampa

Chiude il giapponese Hiroshi Aoyama, attualmente 19° in classifica piloti a quota 19 punti, 12 in meno risptto al compagno di squadra Hector Barbera:

“Gli infortuni mi hanno bloccato, ma ora la fiducia e il fisico stanno tornando. Ho grandi ricordi legati a questa pista, ma non sarà facile lottare in MotoGP questo fine settimana. Magari il clima ci darà una mano!”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: