MotoGP, Marc Marquez: "E' Pedrosa quello che deve vincere il titolo"

alla vigilia dell'ennesimo GP di casa, il giovane talento di HRC tenta di spostare i riflettori sul compagno di colori Dani Pedrosa in ottica titolo mondiale

MotoGP 2013 - Prove Libere Misano

Dopo le usuali dichiarazioni di rito in vista dell'imminente GP di Aragon - che si correrà questo fine settimana nel moderno impianto di Alcaniz - Marc Marquez è tornato a parlare della corsa al titolo mondiale con il sito ufficiale del Motomondiale. Il giovane spagnolo ha parzialmente abbandonato l'atteggiamento da 'furbetto' del rookie spaesato 'alle prime armi' adottato per buona parte del campionato, che ormai mal si addice al perentorio vantaggio di 34 punti che lo vede guidare la classifica piloti sul duo Lorenzo-Pedrosa a cinque gare dal termine (compreso l'appuntamento di questo fine settimana), ma mantiene comunque un profilo piuttosto basso.

Proprio il suo compagno di squadra nel team Honda Repsol, il 'navigato' Dani Pedrosa - che compirà 28 anni proprio nel giorno della gara di domenica - rimane secondo Marquez l'uomo che avrebbe il compito di riportare il titolo mondiale della MotoGP in casa HRC, trascurando il fatto che Pedrosa non riesce a mettergli le ruote davanti da 8 GP, più precisamente dal precedente GP spagnolo, quello di Catalunya di metà Giugno.

MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano

Nel computo totale, escludendo il GP di Germania - al quale Pedrosa non ha partecipato per via della caduta nelle libere - Marquez ha preceduto Pedrosa in 9 dei 13 GP nei quali entrambi hanno preso il via, mentre in qualifica il primo ha inanellato 5 pole positions contro le due del compagno, mancando l'appuntamento con la prima fila solo al Mugello. Va bene la scaramanzia, ma alla luce di queste statistiche, certe considerazioni di Marquez non possono che configurarsi come un evidente 'eccesso di cautela', che non può che farci sorridere:

"Ovviamente, trovandomi nella situazione in cui mi trovo ora, non posso negarlo: sì, stiamo pensando al campionato, e sappiamo di avere la possibilità di vincere, ma io rimango fedele alla linea che ho sempre avuto finora. Ho già fatto meglio di quanto mi aspettassi nel mio primo anno di MotoGP, e se poi vinceremo il titolo.. sì, sarebbe bello, ma io non sento l'obbligo di vincere. Sia Dani che Jorge sono molto forti, e stanno dando il 100%. Per me è un onore essere in lotta contro il miglior Jorge e il miglior Dani (che hanno recuperato dai rispettivi infortuni). Stanno facendo del loro meglio per darmi del filo da torcere. Jorge sta giocando bene le sue carte, in quanto sa bene quando serve giocare duro, rischiare e vincere le gare".

"Quando si è in pista, il tuo primo avversario è sempre il tuo compagno di squadra. C'è sempre quel genere di rivalità nel garage. Però per me è chiaro che in questo momento è Dani il numero uno nel team. Lui è quello che deve vincere il titolo, e io sono il debuttante. E' questo l'atteggiamento con cui ho iniziato la stagione, ed è così che finirò. Non ho intenzione di assumere nessun ruolo diverso, perché questo non è il mio momento. Vedremo cosa succederà l'anno prossimo, ma adesso il mio ruolo è quello di fare il 'novellino', ed io credo di stare facendo il massimo perché non ho responsabilità né pressioni. Così posso guidare con più libertà."

MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP Misano 2013 - Qualifiche di sabato
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano

MotoGP, Marquez verso Aragon: "La pista è una delle mie preferite"

Best MotoGP Misano 2013

Il GP di Aragon di questo weekend (clicca quì per gli orari), 14° appuntamento del Motomondiale 2013, riveste sicuramente un'importanza fondamentale per Marc Marquez, l'insaziabile debuttante di Honda Repsol che ormai inizia a intravedere all'orizzonte il più ambito titolo mondiale del motociclismo.

Incluso il round di questo fine settimana, sono ancora 5 gli appuntamenti rimasti in calendario (poi ci saranno Sepang, Phillip Island, Motegi e Valencia), e con un vantaggio di 34 punti sugli inseguitori, il compagno di squadra Dani Pedrosa ed il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), Marquez gode ormai dei favori del pronostico.

MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
Best MotoGP Misano 2013

In occasione del test di Aragon di Giugno - durante il quale aveva potuto 'assaggiare' per la prima volta anche la RC213V in configurazione 2014 - Marquez era stato costantemente tra i più veloci, ed il suo ottimismo in vista del round casalingo è palpabile:

"Sarà bello tornare a casa e correre davanti ai nostri tifosi ad Aragon questo fine settimana! La pista, che è una delle mie preferite, ha delle parti molto tecniche all'inizio e alla fine, e bisogna essere molto forti in percorrenza-curva. ho fatto dei buoni risultati negli ultimi due anni, quindi spero di poter continuare su questa strada. Inoltre abbiamo anche già fatto provato su questa pista quest'anno con la MotoGP, quindi abbiamo già alcuni dati. Dopo la gara di Misano, il Lunedì abbiamo fatto un buon test e sicuramente abbiamo trovato dei buoni assetti, quindi sono impaziente di riprovarli questo fine settimana ad Aragon!"

Best MotoGP Misano 2013
Best MotoGP Misano 2013
Best MotoGP Misano 2013
Best MotoGP Misano 2013

Dani Pedrosa l'anno scorso aveva vinto ad Aragon rilanciandosi prepotentemente per il titolo mondiale, nell'inseguimento - poi risultato vano - al costantissimo Jorge Lorenzo, ma quest'anno l'osso più duro è seduto dall'altra parte del suo stesso box: lo strapotere dimostrato in HRC da Marquez, che nei rounds successivi al suo rientro dal'infortunio del Sachsenring lo ha sempre preceduto al traguardo, sembrerebbe riservare a Pedrosa un ruolo da comprimario per l'ultima parte di stagione, senza contare la rimonta dello stesso Lorenzo che con le ultime due vittorie lo ha 'agganciato' al secondo posto in classifica.

Proprio domenica sarà anche il 28° compleanno per Pedrosa, ed anche per questo il catalano non sembra voler demordere:

"Ho sempre fatto bene ad Aragon, e non vedo l'ora di correre ancora una volta davanti al mio pubblico di casa. C'è sempre un grande tifo, e questo ti dà grande motivazione! Nel test che abbiamo fatto nel Lunedì dopo Misano abbiamo trovato alcune cose positive che spero ci potranno essere d'aiuto qui al 'Motorland', soprattutto per quanto riguarda l'uscita di curva. Dovremo aspettare e vedere cosa succederà."

MotoGP 2013 - Prove Libere Misano
Best MotoGP Misano 2013
Best MotoGP Misano 2013
Best MotoGP Misano 2013

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: