MotoGP Misano 2013, Valentino Rossi: "Fiducioso per il nuovo cambio seamless"

Tradizionale Conferenza Stampa di presentazione a Misano per il GP di San Marino: presenti Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, Marquez, Iannone ed i boss di Honda e Yamaha, Livio Suppo e Lin Jarvis.

MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa

Come ogni giovedì antecedente il weekend di gare, anche a Misano la consueta conferenza stampa di presentazione dell'evento ha dato il via al programma ufficiale per il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, 13° appuntamento del Motomondiale 2013.

A presentarsi davanti ai microfoni sono stati il fenomenale rookie di Honda Repsol e leader del Mondiale Marc Marquez, i piloti ufficiali di Yamaha Factory Racing Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, Andrea Iannone del team Ducati Pramac Racing e due tra i personaggi più importanti nell'organigramma dei colossi giapponesi in MotoGP, il Team Principal di HRC Livio Suppo ed il Managing Director di Yamaha Lin Jarvis.

La notizia della vigilia è sicuramente l'arrivo del tanto sospirato cambio seamless per le M1 del team ufficiale Yamaha, ma il primo a prendere la parola è stato come da copione il capoclassifica del Campionato. Per prima cosa, Marc Marquez ha fugato i dubbi sulle sue condizioni fisiche dopo che una caduta nel warm-up di Silverstone lo aveva costretto a correre il GP di Gran Bretagna con una spalla lussata:

"Mi sento abbastanza bene, quasi al 100%. La spalla non è perfettamente a posto, ma ho un dei buoni ricordi legati a Misano. Ogni anno sono riuscito a guidare abbastanza bene, e sembra che anche la Honda vada abbastanza bene da queste parti. Brno e Silverstone sono circuiti grandi e con curve veloci, mentre questo è un po' più piccolo, ma io di solito guido comunque abbastanza bene sui circuiti piccoli."

MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa

Jorge Lorenzo invece è andato subito al dunque, annunciando l'arrivo della trasmissione seamless che, nelle speranze del box Yamaha, aiuterà il Campione del Mondo ed il compagno di squadra Valentino Rossi a colmare il divario prestazionale che al momento la Honda RC213V sembra vantare nei confronti del prototipo di Iwata:

"Posso dire che il cambio seamless sarà qui per il fine settimana... ormai possiamo dirlo: sarà quì domani! Dopo la bella vittoria di Silverstone, arriva Misano che normalmente è una pista 'buona per me: ho sempre finito il Gran Premio primo o secondo in MotoGP. La pista mi piace, e penso che adesso siamo davvero in una buona forma".

Anche Valentino Rossi naturalmente spera di poter beneficiare del nuovo cambio per poter regalare una bella soddisfazione ai suoi tifosi - che nel suo caso non può che tradursi con un piazzamento sul podio - anche se il suo primo pensiero è dedicato al tracciato per lui di casa. Misano è a pochi chilometri dal 'feudo rossiano' di Tavullia, e come sempre saranno tantissimi i tifosi e concittadini del 'Dottore' che - come ormai da anni a questa parte - si ritroveranno al tracciato oggi intitolato all'amico Marco Simoncelli per sostenere il loro beniamino:

"Sì, questa è una pista speciale per me, perché sono cresciuto qui: la prima volta che ho guidato una vera moto su un vero circuito è stata qui. E' il mio Gran Premio di casa, quindi è una pista speciale, e a me piace. Ho avuto buoni risultati in passato, in particolare con la Yamaha, ma qui ho anche fatto il mio miglior risultato per la Ducati l'anno scorso. Dobbiamo fare meglio di quanto abbiamo fatto nelle ultime tre gare, e cercare di lottare con i primi tre [Marquez, Pedrosa e Lorenzo].

"Da domani inizieremo a provare con il nuovo cambio, e siamo molto felici di questo. Di certo è una cosa importante, molto positiva per i piloti, e sarà di grande aiuto. Misano è una pista su cui si utilizza molto il cambio, quindi speriamo che questo rappresenti un vantaggio quando ci sarà da combattere con la Honda".

Non manca naturalmente un pensiero di Rossi per uno dei debuttanti più attesi del GP di San Marino, il fratello Luca Marini, che correrà come wild-card in Moto3:

"Non vedo l’ora di vederlo correre, deve capire, deve prendere spunto dai migliori quindi aspettiamo i risultati, soprattutto perché possa poi far bene nella parte finale del CIV.”

MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa

E' poi il turno di Andrea Iannone, che nel suo anno di debutto nella Premier Class con la Ducati Desmosedici GP13 del team Energy T.I. Pramac Racing ha avuto a che fare con qualche caduta di troppo che ne ha inevitabilmente pregiudicato il rendimento (anche se non al livello del compagno di squadra Ben Spies, assente anche ne round romagnolo):

“Sì, ho avuto tanti, troppi infortuni: va bene, ma è una stagione molto difficile per me quest'anno. Il mio ultimo infortunio alla spalla si è rivelato essere un grosso problema per me: le ultime tre gare sono state molto difficili, con molto dolore, ma con la Clinica Mobile abbiamo cercato diverse soluzioni, e la settimana scorsa ho lavorato molto duramente per cercare di migliorare la mia situazione. Sono molto contento degli ultimi progressi, e penso di essere pronto per questo fine settimana. Cercherò di fare del mio meglio ".

Livio Suppo da parte sua ha confermato che l'attesa Honda “production racer” si sta dimostrando una moto, respingendo però con decisione le domande riguardanti un possibile ritorno di Casey Stoner (recentemente impegnato come tester di lusso da HRC per le moto 2014):

"Dobbiamo trovare un modo per fornire moto ragionevolmente competitive a prezzi ragionevoli, e non è una cosa facile perché il livello dei prototipi factory è molto alto. Ci stiamo provando, e anche Yamaha sta facendo cose simili: questa è sicuramente una buona cosa."

MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa

L'ultimo a parlare è stato Lin Jarvis, che inevitabilmente è tornato a parlare del nuovo gearbox a disposizione dei piloti, sicuramente la novità tecnica più importante del weekend di Misano:

"Proprio oggi abbiamo annunciato il rinnovo dell'accordo con Tech 3 per altri due anni, poco fa siamo stati alla Forward Racing, al quale forniremo un pacchetto motore telaio per un anno. Non hanno ancora definito la loro situazione riguardo ai piloti, ma il nuovo progetto sta prendendo forma e questo è entusiasmante. Inoltre è la nostra seconda gara 'di casa' in Italia [il team ha sede operativa a Gerno, in Brianza], per cui questo è un periodo piuttosto impegnativo. Ed ora presentiamo il nuovo cambio che aspettavamo già da un po', con molta pressione da parte di questi due [Rossi e Lorenzo]! Se è pronto per il Lunedi [quando ci sarà una giornata di test], è pronto anche adesso. Abbiamo un deficit rispetto a Honda, e dobbiamo fare tutto il possibile per essere in grado di sfidarli in queste ultime sei gare".

"Naturalmente, quando si parla di Casey, tutti vogliono sapere se un giorno tornerà, ma al momento non ci sono novità a riguardo. Si sta godendo i test e di sicuro, per qualsiasi produttore, avere un collaudatore del genere è come un sogno. Siamo molto, molto fortunati. Di sicuro gli piace guidare la moto, perché non si può fingere una cosa del genere. E lui è felice di andare lì [a Motegi] per fare i test, senza nessuna attenzione dei media o cose simili. Penso che lui amasse molto la competizione, ma in un certo senso voleva rimanere isolato nel suo mondo, e questa è una cosa che può fare con i test".

MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa
MotoGP Misano 2013 - Conferenza stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: