MotoGP, Vinales in sella alla Aprilia già a fine agosto. E Dovizioso?

Il mercato piloti della MotoGP è già in ebollizione: il divorzio fra Vinales e Yamaha stravolge i piani. Ecco come si stanno muovendo i team.

Il divorzio anticipato fra Maverick Vinales e la Yamaha, muove le carte in tavola. Il mercato piloti della MotoGP già bolle e le novità sono dietro l’angolo.

Già a partire dai prossimi test, programmati per il 31 agosto e 1 settembre, a Misano, Vinales sarà in sella alla Aprilia RS-GP. Molto dipenderà, a quanto pare, da questi test: l’esito positivo consentirebbe allo spagnolo di finire la stagione con Aprilia, come wild card o come sostituto di Lorenzo Savadori.

Probabilmente, vedremo l’ex Yamaha sul prototipo di Noale già nel GP di Aragon: in quel caso, potrebbe sfruttare una delle sei wild card a disposizione di Aprilia.

Yamaha chiama Dovizioso?

Andrea Dovizioso, dunque, lascia la sella della Aprilia RS-GP, che ha contribuito a sviluppare nel corso di questi mesi, a Maverick Vinales.

Secondo voci provenienti dal web, Yamaha avrebbe già chiamato Dovi a sostituire Franco Morbidelli, in procinto di ritornare dopo l’operazione al ginocchio. Il pilota Petronas, infatti, sarebbe stato promosso nel team ufficiale, dal 2022, ma al suo ritorno in pista, potrebbe già ritrovarsi in sella alla M1 che è stata di Vinales, lasciando scoperto un posto nel team satellite.

Insomma, un rimescolamento di carte non indifferente. Nel frattempo, il ritorno di Dovizioso su una moto che non ha mai guidato, a metà stagione, non è cosa scontata. Staremo a vedere.

Ultime notizie su MotoGP

Tutto su MotoGP →