Bagnaia: “Ho spinto tantissimo per tutti i 25 giri!”

Prima vittoria stagionale per il piemontese della Ducati in Spagna: “Sapevo che eravamo nelle condizioni giuste per poter fare bene”

La prima vittoria stagionale di Francesco Bagnaia e del team ufficiale Lenovo Ducati nel GP di Spagna è stata accolta con grande soddisfazione da tutto l’ambiente di Borgo Panigale, che punta ancora forte sul 25enne piemontese per agguantare il titolo piloti della MotoGP 2022 nonostante un inizio d’anno piuttosto balbettante con la nuova Desmosedici GP.

Il trionfo di Bagnaia a Jerez de la Frontera – secondo consecutivo per la casa bolognese dopo quello di Miller nel 2021 – è arrivato al culmine di un weekend vissuto da dominatore da parte dell’italiano, prima sottolineato dalla pole position da record nelle qualifiche del sabato e poi suggellato da una gara condotta d’autorità dal primo all’ultimo giro.

Bagnaia ha infatti imposto da subito alla corsa un ritmo altissimo a cui solo il Campione del Mondo Fabio Quartararo (Monster Energy Yamaha) ha saputo rispondere, mantenendosi a meno di un secondo dal ‘ducatista’ per quasi tutta la corsa ma senza mai riuscire a impensierirlo veramente per la leadership.

Il quinto successo in carriera in MotoGP proietta Bagnaia in quinta posizione nella graduatoria generale del campionato, dove ora proverà a scalare il divario non indifferente di 33 punti sin qui maturato nei confronti del capo-classifica Quartararo. Il prossimo round sarà proprio il GP di Francia, in programma tra due settimane di Le Mans, dove il campione in carica potrà contare sull’apporto del suo pubblico “di casa”.

Bagnaia esalta Ducati: “Orgoglioso del nostro lavoro!”

Nel dopo-gara di Jerez, Francesco Bagnaia ha festeggiato la vittoria senza dimenticare il periodo difficile che l’ha preceduta, dalla ghiaia di Mandalika passando per lo sfortunato infortunio alla spalla fino alla sofferta rimonta dall’ultimo posto in griglia nel GP del Portogallo di 7 giorni fa:

“Sono commosso! Sicuramente la prima vittoria dello scorso anno ad Aragón è stata importantissima, ma quella di oggi è stata ancora più bella e molto più sofferta. Arriviamo da un periodo difficile, nel quale per diversi motivi non siamo mai riusciti a dimostrare il nostro reale potenziale, ma qui sapevo che eravamo nelle condizioni giuste per poter fare bene. Abbiamo lavorato tantissimo fin dal Qatar e finalmente oggi siamo arrivati pronti per affrontare la gara.”

“Ho spinto tantissimo e durante tutti i 25 giri ho girato in modo costante. Sono orgoglioso del lavoro che è stato fatto, non solo con la mia squadra, che ringrazio, ma anche a casa con l’Accademy e la mia famiglia!”

Luigi Dall’Igna: “Siamo molto soddisfatti!”

Tra i volti più sorridenti al termine del GP di Spagna 2022 c’è anche quello dell’Ing. Luigi Dall’Igna, “numero 1” delle attività di Ducati Corse in MotoGP, che ha così salutato il ritorno alla vittoria del suo “pupillo”:


“Pecco ha fatto davvero una gara incredibile e questa vittoria ha sicuramente diversi significati per noi! Dopo la qualifica strepitosa di ieri era importante riuscire a fare bene anche oggi. Sicuramente anche in Portogallo avrebbe potuto fare bene, ma è stato bello vederlo in forma e lottare nuovamente per la vittoria. Siamo molto soddisfatti perché oggi siamo riusciti finalmente a dimostrare il vero potenziale della nostra moto. Complimenti ancora a Pecco e un grazie a tutto lo staff di Ducati Corse per il loro lavoro!”

Ultime notizie su Gare

Segui tutte le gare di moto con motosblog, dal Motogp al SBK con i nostri speciali in tempo reale, i commenti, le anticipazioni, le interviste dei piloti, le foto e le video per vedere e rivedere le gare da non perdere.

Tutto su Gare →