BMW R 18 Transcontinental e R 18 B 2021

Il marchio bavarese allarga ulteriormente la gamma R 18 con due nuove varianti, una “maxi-tourer” e una “bagger”, ideali per i viaggi nel massimo comfort.

BMW Motorrad ha appena svelato le sue nuove R 18 Transcontinental e R 18 B, modelli definiti rispettivamente come una “Grand American Tourer” e una “Bagger” che vanno ad ingrossare le fila della gamma “autostradale” R18 (clicca qui per la nostra prova), notoriamente spinta dall’imponente motore bicilindrico “Big Boxer” da 1.802 cc presentato a fine 2019 (per cui il costruttore dichiara 91 CV a 4.750 giri/min e 150 Nm di coppia e tra 2.000 e i 4.000 giri/min).

Entrambe le moto strizzano innegabilmente l’occhio al mercato americano, con la R 18 Transcontinental più incline alle lunghe distanze (con o senza bagagli e/o passeggero) e la R 18 B maggiormente concentrata sul piacere di guida e il cruising, ma le due, oltre al motore, condividono anche buona parte della ciclistica e dell’architettura tecnica generale.

Le nuove R 18 Transcontinental e R 18 B hanno innanzitutto il medesimo telaio tubolare in acciaio a doppia culla, con trave posteriore comprendente parti in lamiera stampata e dal design decisamente tradizionale. Stesso discorso per il forcellone bilaterale, attraversato dall’asse della trasmissione cardanica.

Anche le sospensioni sono le stesse e, nelle parole di BMW, “rinunciano volutamente a qualsiasi possibilità di regolazione da parte del pilota”. Si tratta di una forcella telescopica con steli da 49 mm protetti da copri-forcella “old school” e di un sistema di sospensione cantilever montato direttamente sul forcellone, con ammortizzazione progressiva (e precarico della molla regolabile automaticamente) che promette grande reattività. L’escursione è di 120 mm ad entrambe le estremità.

L’impianto frenante è invece costituito da un doppio freno a disco all’anteriore e da un freno a disco singolo al posteriore abbinati a pinze fisse a quattro pistoncini al BMW Motorrad Full Integral ABS.

L’equipaggiamento di serie comune ai due modelli include 3 modalità di guida (“Rock”, “Roll” e “Rain”), Automatic Stability Control (ASC), il controllo della coppia di trascinamento del motore MSR, il cruise control elettronico DCC (Dynamic Cruise Control) e l’Active Cruise Control (ACC), che sfrutta i sensori radar integrati nella carenatura anteriore per regolare la velocità e il sistema di frenata integrale per la decelerazione. Anche la sella riscaldata è di serie, mentre sono disponibili come optional la retromarcia assistita e l’Hill Start Control.

Una delle “chicche” di queste nuove R18 è l’impianto audio Marshall di serie, con altoparlanti a 2 vie integrati nella parte anteriore della carenatura (i sistemi audio Marshall Gold Series Stage 1 e Stage 2 sono disponibili come optional) e che può impiegare fino a 4 altoparlanti e 2 subwoofer per raggiungere 280 W di potenza totale,  promettono una qualità sonora decisamente premium per i mezzi a due ruote. Le griglie nere degli altoparlanti, con i piccoli ma inconfondibili loghi Marshall, regalano inoltre un tocco più rock ‘n roll a tutto il pacchetto.

La strumentazione dei due modelli consiste in 4 elementi circolari analogici e un display a colori TFT da 10,25″ che garantisce il massimo della funzionalità e delle informazioni. Le unitamente ad  di serie per un alto grado di divertimento e sicurezza alla guida.

A fronte di tutte queste similarità, le maggiori differenze tra i due modelli vanno ricercate nei canoni dell’estetica e del design, anche se entrambe hanno attinto abbondantemente al glorioso passato di BMW Motorrad come fonte di ispirazione: la R 18 Transcontinental si fa infatti subito notare come un’imponente tourer di lusso, mentre la R 18 B è un’elegante “Bagger” dai tratti più compatti e filanti.

I tratti peculiari della nuova R 18 Transcontinental includono la carenatura anteriore con parabrezza alto, bauletto antivibrazioni da 48 litri in tinta con la carrozzeria, deflettore e flap, mentre la R 18 B fa a meno del bauletto e si presenta con parabrezza basso, una sella più sottile e una finitura nero opaco metallizzato per il propulsore.

Queste nuove BMW R18 saranno inizialmente disponibili in tutto il mondo come versioni esclusive R 18 Transcontinental First Edition e R 18 B First Edition, che combinano il look della R 18 con caratteristiche esclusive nella classica finitura nera con doppia striscia bianca. Ulteriori punti salienti sono le superfici appositamente progettate (pacchetto Chrome), le cuciture di alta qualità sulla sella e la scritta “First Edition”.

Restano ancora da ufficializzare i prezzi di listino e l’effettiva data di arrivo nelle concessionarie della casa bavarese.

BMW R 18 Transcontinental 2021 | Gallery

BMW R 18 B 2021 | Gallery

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni dal mondo delle due ruote con le ultime indiscrezioni, le interviste dei dirigenti, le tendenze del mercato, i rumors, le novità dei saloni moto.

Tutto su Anticipazioni →