Harley-Davidson: confermata la HD350 per la Cina

La casa di Milwaukee apporrà il mitico logo "Bar and Shield" su una piccola bicilindrica realizzata dal partner Qianjiang... ma sarà una Benelli!

Quella attuale è certamente un'epoca di grandi cambiamenti per Harley-Davidson, storico marchio americano che, nel tentativo di "svecchiare" la propria immagine ed attrarre una clientela sempre più giovane, ha iniziato da tempo ad addentrarsi in territori per lei inesplorati e probabilmente ritenuti "sacrileghi" dai suoi sostenitori più tradizionalisti.

Dopo la "svolta elettrica" innescata dalla discussa LiveWire, H-D si appresta ora ad entrare nell'arena delle moto di cilindrata medio-piccola (certamente per i suoi canoni) con la HD350, una piccola bicilindrica da 338 cc che sarà costruita in Cina per il solo mercato interno dal partner Qianjiang.

Questo nome vi ricorda qualcosa? Dovrebbe, in quanto si tratta dello stesso gruppo che controlla Benelli. E questa "parentela" non è un dettaglio per quanto concerne il progetto HD350: la nuova "baby" H-D avrà infatti la stessa architettura tecnica della Benelli 302S, condividendo il medesimo telaio a traliccio e probabilmente anche il propulsore, visto che la casa del "Leoncino" sostituirà presto la 302S con una "350S"...

L'accordo per la produzione di questo nuovo modello è stato siglato tra le due parti durante un'apposita cerimonia svoltasi in Cina, dove i rappresentanti di entrambe le aziende hanno "firmato" l'accordo pur continuando a definire la piccola Harley-Davidson come "Project HD350", il che non precluderebbe a un'eventuale modifica del suo nome commerciale.

Matt Levatich, Presidente e CEO di Harley-Davidson, ha commentato con queste parole l'ennesima "svolta" della gloriosa casa di Milwaukee :

"Harley-Davidson ha sempre ispirato i motociclisti di tutto il mondo e il nostro piano 'More Roads' mira a portare il nostro marchio di libertà a più persone, in più luoghi e in più modi. Siamo entusiasti di questa opportunità di far crescere più 'harleysti' in Cina, uno dei maggiori mercati mondiali per le moto, seguendo anche nuove strade per il nostro marchio".

  • shares
  • Mail