8h Sepang, Morbidelli in pole: "Che adrenalina!"

Il team Yamaha Sepang Racing, che schiera il 24enne pilota romano della MotoGP, partirà davanti a tutti nell'attesa gara di durata in Malesia

Fermando i cronometri sul 2'04.647, il 25enne romano Franco Morbidelli ha regalato al team ufficiale Yamaha Sepang Racing la pole position della 8 Ore di Sepang, evento che celebra quest'anno la sua prima edizione e che costituisce anche la seconda tappa del Mondiale FIM Endurance 2019/2020 (EWC).

Alla sua prima qualifica in carriera sul "giro secco", nel formato classico della "Superpole", Morbidelli si è imposto nella sessione finale dei migliori 10 imponendosi sotto i riflettori di Sepang per 793 millesimi sul sorprendente tailandese Somkiat Chantra (Honda Asia Dream Racing) e per 837 sull'australiano Josh Hook (F.C.C. TSR Honda France). Il "Morbido", sceso in pista per ultimo, ha così confermato l'ottimo feeling in sella alla R1 che gli aveva permesso, nonostante un lieve incidente nella Q2, di far segnare il miglior tempo assoluto nei precedenti turni di qualifica con 2'03.907.

Grande soddisfazione, naturalmente, per tutto il team ufficiale Yamaha e per i compagni di equipaggio di Morbidelli, la stella olandese della Superbike Michael van der Mark e il malese neo-acquisto del Team Aspar Hafizh Syahrin, anche loro velocissimi nei primi turni di qualifica ma non quanto l'asso italiano della MotoGP.

Per Morbidelli si tratta di un ritorno alla gioia della pole a un paio d'anni dalle 6 "partenze al palo" conquistate nel 2017, quando si laureò Campione del Mondo della classe Moto2, e per questo la sua soddisfazione è ancora più grande:

"È sempre bello fare la pole, ma è anche divertente farlo come fanno qui nel Mondiale Endurance: hai un solo un giro, con pista libera, per essere il più veloce possibile. Questo format fa sicuramente scorrere l'adrenalina, anche perché devi riuscire a spremere tutta la velocità possibile dalla moto in un unico tentativo."

La prima edizione della 8 Ore di Sepang scatterà sabato 14 alle 13:00 ora locale (alle 6:00 di mattina in Italia) con la fase finale della corsa che si svolgerà sotto i riflettori, installati di recente lungo il circuito. Per Morbidelli, alla sua prima partecipazione in assoluto a un evento EWC, si tratterà di una "novità nella novità":

"In gara cercheremo di fare il nostro lavoro nel modo migliore e cercheremo di ottenere il miglior risultato possibile, ma abbiamo ancora qualche turno in pista prima della corsa per sistemare le ultime cose sulla moto."

"Questa sarà la mia prima gara di endurance, ma è un campionato molto divertente ed io mi sto godendo questa sfida! Quindi vorrei dire grazie a Yamaha, al team e a Petronas SRT Yamaha [il suo team in MotoGP] per avermi dato questa grande opportunità."

  • shares
  • Mail