MotoGP, Marquez si aggiudica il 7° BMW M Award

Grazie alle sue dieci pole position stagionali il fenomeno di Cervera si è messo in garage la sua settima BMW, una X4 M Competition

Un titolo Piloti, il mondiale Costruttori e anche l'alloro riservato alle squadre: in questo 2019 Marc Marquez ha vinto tutto ciò che si poteva vincere, dominando un stagione che lo ha visto diventare Campione del Mondo per l'ottava volta a soli 26 anni. Alla fine, grazie alle ben dieci pole position fatte registrare quest'anno il fenomeno di Cervera ha messo le mani anche sul BMW M Award, il premio riservato dalla Casa bavarese - partner tecnico di Dorna e auto ufficiale del Motomondiale - al pilota che è risultato più veloce nelle qualifiche.

A suon di giri record Marc si è quindi guadagnato le chiavi di una fiammante BMW X4 M Competition, SUV sportivo dell'Elica concepito dalla divisione Motorsport. Capace di sprigionare ben 510 cavalli e 600 Nm di coppia, il propulsore sei cilindri TwinPower Turbo da 3 litri di cilindrata permette a questa vettura di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 4.1 secondi: a completare il pacchetto ci sono anche la trazione integrale xDrive, l'allestimento M Competition e il sistema di scarico M Sport.

Si tratta della settima volta in cui il pilota spagnolo conquista il riconoscimento per il miglior poleman della stagione, un premio istituito nell'ormai lontano 2002: da quanto ha fatto il grande il salto in MotoGP Marquez ha letteralmente annichilito la concorrenza in questo frangente, cosa che gli ha permesso di mettersi in garage una piccola "flotta" di BMW. A consegnargli la X4 M, caratterizzata dalla vistosa colorazione Toronto Red Metallic, c'erano il boss di Dorna Carmelo Ezpeleta, il CEO di BMW M gmbH Markus Flash e Manuel Terroba, capo della compagine iberica del marchio teutonico.

“Voglio ringraziare BMW M GmbH per il modo in cui ci premia per le nostre prestazioni in pista durante le qualifiche" ha dichiarato entusiasta Marc "Sono rimasto senza parole quando ho ricevuto questo premio per il settimo anno consecutivo. Sono contento di essere stato il più veloce in classifica in questa stagione perché non è stato affatto facile... non vedo l’ora di salire in macchina!”.

  • shares
  • Mail