Norton Superlight SS: sovralimentata per stupire

Lo storico marchio britannico anticipa una variante "tutto pepe" della sua bicilindrica sportiva. Peccato ne saranno costruite solo 50 esemplari

A circa un anno dal lancio dell'ambiziosa Superlight, la britannica Norton ha svelato una nuova versione "iper-vitaminizzata" della sua bicilindrica sportiva da 650 cc, "battezzata" Superlight SS, modello che sarà prodotto in edizione limitata a 50 esemplari e che punta a trarre la massima performance possibile dalla stessa architettura tecnica.

Nel particolare, sono 2 gli elementi che maggiormente distinguono questa aitante "SS" dalla "versione base" della Superlight: l'aggiunta della sovralimentazione al suo propulsore - che Norton aveva già anticipato da tempo - e la sostituzione del telaio in tubi di alluminio con uno in fibra di carbonio.

Il piccolo costruttore d'Oltremanica per ora ha rilasciato solo un'immagine ufficiale della moto corredata da qualche informazione, ma senza entrare nello specifico dell'aspetto prestazionale, ovvero senza rivelarne i valori di potenza e coppia. Il motore della "normale" Superlight - realizzato in collaborazione con la cinese Zongshen - è accreditato di 105 CV, per cui non sembra fuori luogo supporre per la SS un output attorno ai 150 CV o anche oltre, a seconda del boost fornito dal suo nuovo compressore, mentre il picco di coppia dovrebbe passare da 75 a circa 125 Nm.

L'adozione del telaio in fibra di carbonio punta anche a sopperire al peso "extra" dovuto all'arrivo del supercharger: per la Superlight SS, Norton dichiara un peso a secco di circa 153 kg, ovvero 5 kg in meno rispetto al modello di serie.

Dato che il bicilindrico parallelo della Superlight deriva dal V4 da 1.200 cc della Norton V4SS (sulla falsariga di quanto fatto anche da Aprilia con la nuova RS660, il cui propulsore è stretto parente di quello della RSV4 1100), non saremmo stupiti di vedere presto affiorare dalle nubi britanniche una versione sovralimentata limited edition anche di quest'ultima.

Solo un paio di settimane fa, Norton aveva sorpreso tutti lanciando una campagna di crowdfunding per raccogliere 1 milione di Sterline, ma questa è stata sospesa dopo un paio di giorni in quanto - apparentemente - un singolo investitore si è impegnato a coprire l'intera somma richiesta. Secondo la stampa britannica, l'azienda sarebbe in buone condizioni, ma era alla ricerca di fondi per costruire le moto già prenotate, comprese ben 1.000 unità per il solo mercato giapponese. Chi vivrà, vedrà...

  • shares
  • Mail