MotoGP, al via i test di Valencia: è già 2020

Martedì e mercoledì i piloti della Top Class scenderanno in pista per il primo assaggio della stagione 2020

Non sono passate nemmeno 24 ore dalla fine della stagione 2019 ma la MotoGP è già proiettata verso il futuro: il 2020 è già qui, ed inizierà precisamente martedì 19 novembre alle ore 10:00. Domani mattina prenderà infatti il via la due giorni di test a Valencia, il tracciato spagnolo che è stato teatro del Gran Premio conclusivo dell'anno: si tratterà dell'ultima volta che vedremo i piloti della Top Class provare al Ricardo Tormo dopo la gara finale, visto dalla prossima stagione il regolamento dei test impedirà alle squadre della Classe Regina di prendere parte ad un appuntamento ormai tradizionale.

Iniziamo dagli assenti: il forfait più clamoroso è ovviamente quello di Jorge Lorenzo, che proprio alla vigilia del GP valenciano ha deciso di annunciare il suo ritiro dalle corse. Il nome del sostituto del maiorchino è ancora da confermare, ma molti indizi portano a pensare che sarà Alex Marquez a salire sulla seconda Honda ufficiale al fianco del fratello Marc: il Campione del Mondo della Moto2 sembra ormai sul punto di "fregare" il posto a Cal Crutchlow e Johann Zarco, e se la cosa venisse ufficializzata nelle prossime ore potrebbe mettersi in sella alla RC213V già martedì o mercoledì...

Non ci saranno nemmeno Pecco Bagnaia (reduce dallo strano incidente di sabato, quando si è letteralmente ribaltato in avanti con la sua Desmosedici durante le prove libere) né Silvano Galbusera, il capotecnico di Valentino Rossi che lascia spazio allo spagnolo David Muñoz nel box numero 46: in Yamaha saranno concentrati a provare le nuove evoluzioni di motore per la M1, alla disperata ricerca di quei cavalli che ancora mancano per eguagliare la concorrenza Honda e Ducati.

Se anche per il team Suzuki i test di Valencia saranno l'occasione per mettere alla frusta il propulsore 2020, Honda e Ducati si dedicheranno principalmente a testare nuove soluzioni per migliorare la guidabilità e la percorrenza in curva: nonostante un Mondiale dominato, anche a Tokyo devono fare i conti con una moto da cui al momento solo Marquez riesce a tirare fuori il meglio.

A Valencia vedremo probabilmente una nuovissima Desmosedici GP20, così come potremo assistere al debutto di Fabio Quartararo sulla Yamaha M1 "Spec-B" uguale a quella di tutti gli altri piloti dei Tre Diapason. Con Iker Lecuona che ha già fatto il suo esordio in MotoGP proprio nel corso del weekend di Valencia, l'unico rookie assoluto di questi test sarà Brad Binder, che sale sulla KTM RC16 factory lasciata libera anzitempo dal francese Zarco.

I test avranno inizio domani mattina alle ore 10:00, e proseguiranno fino alle 17:00 con una pausa di un'ora dalle 14:00 alle 15:00. Stessi orari anche per mercoledì 20 novembre, seconda e ultima giornata di prove.

  • shares
  • Mail