MotoGP: chi riempirà il vuoto lasciato da Lorenzo in HRC? Ecco i nomi papabili

I nomi più papabili circolanti nell'ambiente della MotoGP sono tre: il fidato Cal Crutchlow, il sostituto di Nakagami in Honda LCR Johann Zarco e Campione in carica della Moto2 Alex Marquez.

jorge-lorenzo-2019-valencia

All'indomani del Gran Premio di Valencia, l'ultimo della stagione 2019, si aprono scenari interessanti sulla prossima edizione del Motomondiale, con un mercato piloti che è già in fermento, soprattutto per quanto riguarda il Team HRC.

Il ritiro di Jorge Lorenzo è ormai appurato. Ci siamo sorpresi e anche emozionati, ma se il maiorchino ha preso questa decisione, non possiamo fare altro che appoggiarlo, considerato anche che la stagione in Honda per lui è stata una vera e propria tortura (incidenti e feeling mai trovato). E allora chi andrà a riempire il buco lasciato in HRC?

I nomi più papabili circolanti nell'ambiente della MotoGP sono tre: il primo è quello di Cal Crutchlow, fidato condottiero e conoscitore della Honda, il secondo nome è quello di Johann Zarco, sostituto di Nakagami in Honda LCR per gli ultimi tre Gran Premi e "appiedato" da KTM nel bel mezzo della stagione. Ultimo nome, diffusosi proprio durante il weekend spagnolo, è quello del Campione in carica della Moto2, nonché fratello di Marc: Alex Marquez.

Il nome meno vicino al Team HRC sembra essere quello di Zarco. Il francese, rinato grazie al sostegno di Lucio Cecchinello in Honda LCR, ha ricevuto un'offerta concreta solamente dal Team Avintia. Offerta, però, non molto gradita. Lo stesso Zarco ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport:

"Non voglio commettere lo stesso errore di un anno fa, avete visto quanto fossi triste quando non ero davanti in KTM"

Preferirebbe, piuttosto, un ritorno in Moto2 per poter lottare alla pari con gli avversari. Se così fosse, non si spiegherebbe la scelta di Honda: perché chiamare Zarco a sostituire un pilota per soli tre GP e poi lasciarlo partire?

Sugli altri due candidati, qualche perplessità. Cal Crutchlow, che già subisce l'influenza di Marc Marquez in Honda LCR, sarà disposto a stare alle "regole" del marziano in HRC? E il giovane Alex, giunto al secondo titolo mondiale in Moto2, non rischierebbe di bruciarsi all'ombra del fratello?

Insomma, come avete potuto notare, non c'è nulla di certo, almeno per il momento, ma la situazione comincia a farsi interessante. Vi terremo aggiornati sui movimenti di mercato dei prossimi giorni.

  • shares
  • Mail