Dovi 4° a Valencia: "Tutto sommato sono contento"

Il forlivese della Ducati chiude il Mondiale MotoGP ai piedi del podio spagnolo: "Ho provato a raggiungerlo, ma Miller si è meritato il podio."

Andrea Dovizioso (Ducati Team) ha chiuso il GP de la Comunitat Valenciana della MotoGP con un discreto 4° posto, un risultato comunque poco entusiasmante che rispecchia il finale di stagione del forlivese e della sua Desmosedici GP.

Il forlivese ha iniziato la corsa dalla seconda fila e già dopo 5 giri è riuscito ad agganciare la 4a posizione per gettarsi all'inseguimento della Ducati "indipendente" di Jack Miller (Pramac Racing), che in quel momento sembrava una facile preda per il "Dovi" e la sua moto factory.

Purtroppo per Dovizioso, però, le cose sono poi andate diversamente: l'australiano, infatti, si rendeva autore di una prova maiuscola con cui riusciva a tenerlo "a debita distanza" fino alla bandiera a scacchi, con l'italiano anzi costretto a difendere la sua posizione negli ultimi giri dagli insidiosi attacchi dello spagnolo Alex Rins (Ecstar Suzuki).

Il bilancio finale della stagione vede Dovizioso per la terza volta consecutiva "vice-iridato" alle spalle dell'insaziabile Marc Marquez (Honda Repsol), oggi vincitore della sua sua 12a gara stagionale a Valencia (su 19) contro le sole 2 vittorie dell'italiano. Alla fine lo spagnolo di HRC è Campione del Mondo con ben 151 punti di vantaggio sull'italiano, un margine "siderale" su cui gli uomini di Borgo Panigale dovranno riflettere in vista della prossima stagione.

Con il risultato odierno - e complice la prematura caduta del compagno di colori Danilo Petrucci - Ducati non è riuscita a difendere la leadership nella classifica del campionato riservata alle squadre, con Honda che ha così potuto festeggiare il "tris" di titoli 2019.

Nel dopo-gara di Valencia, Dovizioso ha comunque voluto sottolineare gli aspetti positivi del fine settimana in terra spagnola:

"Tutto sommato sono contento della velocità che abbiamo avuto in gara: il nostro passo era molto costante e alla fine il distacco da Marquez (3"3, NdR) è stato contenuto. Ho provato a raggiungere Miller per il terzo posto ma lui ha guidato molto bene ed era più veloce di me in alcuni punti, per cui si è meritato il podio."

"Sono soddisfatto di come abbiamo terminato la stagione perché sia a Sepang che qui a Valencia siamo stati veloci. Confermiamo un solido secondo posto, purtroppo con un distacco in classifica molto importante da Marquez, ma anche con un largo vantaggio sul terzo classificato (Maverick Vinales, a -58 da lui, NdR) nonostante i due 'zeri' di Barcellona e Silverstone di cui non avevamo colpa".

  • shares
  • Mail