Marquez su Motegi: "Dovizioso e Quartararo saranno veloci"

L'anno scorso a vincere è stato proprio lo spagnolo, ma in Giappone le Ducati vanno forte e Quartararo sarà determinato a giocarsi la vittoria

Con il titolo già in tasca, Marc Marquez vola a Motegi nella consapevolezza di poter lottare senza esclusione di colpi per la vittoria del Gran Premio del Giappone, la gara di casa per il team HRC e per l'intero marchio Honda.

Libero da preoccupazioni "da ragioniere" sul punteggio (che comunque non sono roba per lui...) il fenomeno di Cervera sarà determinato a regalare all'Ala Dorata il successo sul tracciato casalingo, dopo aver messo in cassaforte il Mondiale nello scorso round di Buriram: "E’ stata una bella festa, abbiamo celebrato il titolo come si deve, poi ho festeggiato con amici e famiglia" ha spiegato Marc "Ma non ho dimenticato di preparare queste tre gare, seppur in modo diverso. Mi sento bene, sono più rilassato, ma la mentalità è sempre la stessa: cercare di lavorare sodo per puntare alla vittoria".

Attualmente Marquez insegue il 9° successo stagionale, il 54° nella sua sfavillante carriera nel Motomondiale: sul circuito del Sol Levante lo spagnolo ha trionfato già quattro volte, di cui due in MotoGP. L'ultima sua vittoria a Motegi risale allo scorso anno, quando Marc riuscì a piegare la resistenza del coriaceo Andrea Dovizioso (caduto a soli due giri dalla bandiera a scacchi) Cal Crutchlow e Alex Rins.

Le Ducati in Giappone sono sempre andate piuttosto forte, ma non sono solo le Desmosedici a preoccupare l'alfiere della casa di Tokyo: tra i contendenti al gradino più alto del podio c'è anche Fabio Quartararo, che negli ultimi appuntamenti ha dimostrato di potersela giocare a tu per tu con i Top Rider della Classe Regina. "Con Dovizioso l’anno scorso è stata una bella battaglia, mi aspetto sia veloce anche in questo fine settimana" ha concluso il #93 "E’ di sicuro uno dei tracciati su cui va più forte. So che è uno dei circuiti preferiti anche di Quartararo, ma non possiamo dimenticare gli altri piloti".

  • shares
  • Mail