Aragon, Rossi 3° e "molto contento" nel Day-1

Il pesarese della Yamaha si piazza alle spalle di Marquez e Vinales nella prima giornata di libere della MotoGP in Spagna: "Migliorati nelle FP2"

Alla luce delle pessime previsioni meteo per il sabato mattina, l'obiettivo di Valentino Rossi (Yamaha Energy Monster) per la prima giornata di prove libere in vista del GP di Aragon di questo weekend (clicca qui per orari e copertura TV) era quello di centrare un posto nella Top 10 - traguardo spesso "mancato" dal "Dottore" al termine dei venerdì della MotoGP - e tale obiettivo non è sfuggito questa volta al 9-volte-iridato, che al termine del Day-1 si è ritrovato addirittura terzo nella graduatoria combinata dei tempi.

La giornata, in realtà, non era iniziata sotto i migliori auspici per il fuoriclasse della Yamaha, solo 17° nelle FP1 con un poco incoraggiante 1:49.913 a +3" dal super-crono stampato da Marc Marquez (Honda Repsol, poi risultato il migliore di tutto il Day-1). Rossi e i suoi uomini però hanno ritrovato il proverbiale "bandolo della matassa" nel corso delle FP2, migliorandosi di quasi 1"9 rispetto al mattino per chiudere con un ben più incoraggiante 1:48.071, a +1"2 da Marquez ma a soli 57 millesimi dal compagno di squadra Maverick Vinales.

Al termine del suo venerdì di lavoro al Motorland Aragon, Rossi ha elogiato in particolar modo il lavoro svolto al box per consegnargli una YZR-M1 più efficace dopo la pausa pranzo:

"Sono molto contento di come è andata oggi! In mattinata abbiamo avuto diversi problemi, ma nel pomeriggio, durante la FP2, siamo stati in grado di migliorare a livello di elettronica, di freno-motore e anche di accelerazione della moto, e quindi adesso il mio feeling è molto migliore"

"Le previsioni del tempo per domani non sono fantastiche, quindi oggi tutti si sono impegnati a fondo per fare il tempo ed entrare nella Top 10 perché le FP3 potrebbero essere sul bagnato. Di solito, quando troviamo dei miglioramenti sull'asciutto, questi sono validi anche sul bagnato, e forse avremo la possibilità di capire se siamo più forti in condizioni di pioggia..."

  • shares
  • Mail