Marquez fulmine ad Aragon: "Ottimo giro!"

Lo spagnolo della Honda spaventa tutti nel venerdì di prove libere della MotoGP al Motorland: "Ma penso sia possibile migliorare ancora... "

Il Campione del Mondo e leader del Mondiale MotoGP Marc Marquez (Honda Repsol) ha davvero iniziato nel migliore dei modi il weekend del GP di Aragon, 14° appuntamento del calendario iridato 2019 (clicca qui per orari e copertura TV).

Stampando in mattinata un clamoroso 1'46.869, a soli 2 decimi dal record della pista, lo spagnolo della Honda ha subito spaventato tutta la concorrenza infliggendo distacchi abissali al termine della FP1 - 1"6 al connazionale Maverick Vinales (Monster Energy Yamaha) e oltre 2" a tutti gli altri - con quello che, a fine giornata, si è dimostrato un tempo inavvicinabile per tutti gli altri. Vinales, che si è poi aggiudicato le FP2 pomeridiane con 1:48.014, è riuscito infatti solo a ridurre a 1"1 il gap nella graduatoria combinata dei tempi, distacco comunque piuttosto pesante al termine del Day-1.

Nel pomeriggio, mentre stava lavorando principalmente sull'assetto della sua Honda RC213V in ottica gara, Marquez è stato suo malgrado protagonista di una scivolata alla curva-8 dal quale è uscito senza conseguenze, riprendendo poi il suo lavoro in pista per far segnare un miglior crono personale nella sessione di 1:48.204 che gli è valso il 4° posto nelle FP2.

Ad ogni buon conto, va notato che Marquez è stato l'unico pilota della Premier Class a non aver migliorato il proprio tempo del mattino nella sessione pomeridiana, lasciando probabilmente intendere la sua volontà di "nascondersi" dopo aver letteralmente spaccato il cronometro già prima di pranzo.

Forte anche di un solidissimo margine sul suo più immediato inseguitore in classifica, salito a 93 punti dopo il round di Misano della scorsa domenica, Marquez ha così analizzato il suo venerdì di lavoro al Motorland Aragon:

"Oggi abbiamo iniziato molto bene e in realtà abbiamo anche finito la giornata abbastanza bene. Questa mattina mi sentivo molto bene sulla moto e così abbiamo fatto subito il nostro time-attack, anche perché, viste che le condizioni meteo previste per domani, ho pensato che fosse la cosa migliore da fare. Èd stato davvero un ottimo giro!"

"Nel pomeriggio ne abbiamo lavorato tanto con le gomme usate e, sfortunatamente, sono incappato in una piccolo incidente da cui però abbiamo imparato molto. A parte questo piccola caduta, tutto è andato bene e penso che sia possibile migliorare ancora il nostro tempo".

  • shares
  • Mail