Mobility Test a Roma: quale sarà il mezzo più veloce e conveniente per attraversare la Capitale?

Il Mobility Test è stato messo in pratica dalla FMI, la Federazione Motociclistica Italiana che ha deciso di lanciare la sfida ad un motociclista, ad uno scooterista, ad un ciclista, ad un pedone e ad un automobilista. La città da attraversare? Ovviamente la Capitale, Roma!

Sembra una di quelle sfide lanciate da Jeremy Clarkson ai colleghi Richard Hammond e James May ai tempi di Top Gear: i conduttori del famoso programma tv dovevano raggiungere, solitamente, un punto distante della città a bordo di supercar costosissime ( in genere nelle mani di Clarkson), di barche, di mezzi pubblici o a bordo di veicoli alternativi.

È un po' l'idea di fondo del progetto promosso da Fema (Federation of European Motorcyclists’ Associations): la sfida consiste nell'attraversare una grande città utilizzando diversi mezzi per capire quale, effettivamente, si dimostra il più veloce e conveniente. In Italia, questo Mobility Test è stato messo in pratica dalla FMI, la Federazione Motociclistica Italiana che ha deciso di lanciare la sfida ad un motociclista, ad uno scooterista, ad un ciclista, ad un pedone e ad un automobilista. La città da attraversare? Ovviamente la Capitale, Roma!

I cinque sfidanti, partendo alle 8:30 del mattino da Piazzale Konrad Adenauer, nel quartiere EUR, e rispettando le norme vigenti del Codice della Strada, hanno dovuto raggiungere la sede della FMIin Viale Tiziano 70, percorrendo in media 15 kmVolete provare ad indovinare chi ha raggiunto la meta prima degli altri e, magari, ha anche risparmiato sul carburante? Troppo facile!

L'utente sul ciclomotore (lo scooterista) e il motociclista sono arrivati in Viale Tiziano 70 per primi, impiegando 33 e 34 minuti di tempo e spendendo, rispettivamente, 0.5 € e 1 €. Sul gradino più basso del podio l'automobilista che, spendendo 2 €, ha raggiunto la destinazione dopo 45 minuti, ma ha anche dovuto sborsare 4 € per il parcheggio. 2 minuti dopo è arrivato il ciclista, mentre il pedone ha dovuto fare i conti con i mezzi pubblici: 54 minuti per giungere a destinazione e 1,5 € di spesa per il biglietto.

“Il test ha confermato i risultati già verificati nel 2014: ciclomotore e moto sono i mezzi migliori, sotto diversi punti di vista, per muoversi in una città caotica come Roma. - ha fatto sapere la Coordinatrice del Dipartimento di Educazione Stradale FMI, Francesca Marozza - Mi riferisco ai minori tempi di percorrenza, alle minori spese e, non ultimo, al minor inquinamento rispetto all’utilizzo dell’automobile. Queste prove pratiche sono fondamentali per continuare a promuovere la cultura delle due ruote motorizzate, nel pieno rispetto del Codice della Strada e degli altri utenti. Come FMI, abbiamo realizzato il test in Italia ma altre associazioni europee hanno fatto lo stesso nei rispettivi Paesi. L’obiettivo è quello di raccogliere dati utili, che verranno pubblicati prossimamente, per poter fornire alle istituzioni nazionali ed europee risultati di sicuro interesse”.

fmi-mobility-test-tabella-risultati


  • shares
  • Mail